Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/09/2018 alle ore 13:20

Attualità e Politica

05/09/2018 | 14:07

Giochi, Tar Puglia ribadisce il no a sale troppo vicine a scuole e chiese

facebook twitter google pinterest
tar puglia lecce giochi distanze

ROMA -  Stop alle sale giochi troppo vicine a scuole e chiese. Lo ribadisce il Tar Puglia nell’ordinanza con cui ha respinto il ricorso dei titolari di una sala di Lecce, a cui il Comune ha imposto la chiusura per il mancato rispetto del “distanziometro” previsto dalla legge regionale (almeno 500 metri di distanza dai luoghi sensibili). L’autorizzazione della Questura all’attività, scrivono i giudici, è arrivata al ricorrente solo nel 2016, «quindi dopo l’entrata in vigore della legge regionale», del 2013. L’ordine di chiusura è stato dunque «doverosamente adottato» dal Comune, visto che la sala in questione si trovava a una distanza troppo ridotta da due scuole e una basilica. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

campione d'italia ministero dipendenti udienza

Campione d'Italia, Roma non salva i dipendenti del Comune

26/09/2018 | 13:20 ROMA - C'è stata attenzione, ma è mancata la soluzione. L'incontro romano di ieri tra la delegazione del pubblico impiego di Campione d'Italia e una commissione del Ministero dell'Interno si è risolto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password