Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/11/2019 alle ore 17:15

Attualità e Politica

15/10/2019 | 09:51

Giochi, Tar Toscana chiede a Unione Valdera approfondimenti sul "distanziometro"

facebook twitter google pinterest
tar toscana unione valdera distanziometro

ROMA - La Questura di Pisa e l’Unione Valdera dovranno chiarire la posizione di un operatore di gioco in provincia di Pisa, a cui è stata negata la licenza per una sala scommesse per il mancato rispetto del "distanziometro". Lo ha stabilito il Tar Toscana sul ricorso presentato da una società di gaming di Casciana Terme Lari contro il diniego della Questura e contro il regolamento sui giochi approvato dal Consiglio dell’Unione Valdera a novembre 2018. I giudici hanno disposto «la verificazione», affidata alla Polizia Provinciale di Pisa, per acquisire «ulteriori elementi di conoscenza e valutazione», in particolare «la distanza, per la via pedonale più breve tra il luogo in cui la società ricorrente vuole aprire il punto sommesse, avendo a riferimento l’ingresso alla sede» e «il giardino pubblico individuato dall’Amministrazione come luogo sensibile, avendo a riferimento il cancello di ingresso». La distanza dovrà essere stabilita «con il rispetto delle norme del codice della strada, ovvero tenendo conto degli attraversamenti stradali consentiti». La prosecuzione della causa è stata fissata il 25 febbraio 2020. Le nuove disposizioni sui giochi in Unione Valdera prevedono almeno 500 metri di distanza tra sale da gioco e luoghi sensibili; la lista di questi ultimi si è ulteriormente arricchita, rispetto alla legge regionale, di nuovi spazi "off limits" come sportelli postali, agenzie di prestiti, associazioni e centri socio-culturali, oratori, biblioteche, musei, giardini pubblici, stazioni e fermate ferroviarie, terminal di autobus, ospedali, ambulatori medici. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password