Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/05/2019 alle ore 20:33

Attualità e Politica

04/03/2019 | 13:41

Tassa slot da 500 milioni, Adm agli operatori: “Segnalare imprese che non hanno versato somme dovute”

facebook twitter google pinterest
tassa slot 500 milioni euro adm operatori

ROMA - L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli torna sulla vicenda dei 500 milioni di tassa straordinaria a carico della filiera slot, introdotta dal governo Renzi nel 2015. L’incasso non fu perfezionato completamente – all’appello mancherebbero circa 130 milioni di euro, secondo fonti dell’industria – a causa di un enorme contenzioso (non ancora concluso: la pratica è ora al Tar Lazio) tra concessionari e Agenzia, oltre che all’interno della filiera degli apparecchi. In una comunicazione inviata nei giorni scorsi a concessionari, l’Amministrazione invita gli operatori a fornire “un aggiornamento delle segnalazioni dei soggetti contrattualizzati (gestori ed esercenti slot, ndr) che non hanno effettuato, in tutto o in parte, il versamento della quota di pertinenza relativa alle somme dovute ai sensi della legge di Bilancio 2015”.  L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si prepara quindi ad avviare nuove richieste di riscossione alle imprese di gestione che non hanno ancora provveduto a versare le somme dovute. Soltanto pochi giorni fa, nell’ambito dell’ennesima causa avviata dagli operatori, il Tribunale civile di Roma aveva stabilito che la tassa non può essere ripartita secondo il criterio del numero di macchine, ma in base a quello della progressività. Secondo il giudice, dopo le modifiche normative il criterio di riparto dei 500 milioni non è più quello basato su “un dato fisso” (il numero di macchine), ma legato “alla partecipazione alla distribuzione del compenso sulla base dei relativi accordi contrattuali” spettante a ciascun operatore della filiera.

NT/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password