Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/03/2020 alle ore 19:00

Attualità e Politica

02/03/2020 | 10:56

Il Messaggero: "Con tessera sanitaria vlt a -30%, Baretta vicino alla delega ai giochi"

facebook twitter google pinterest
tessera sanitaria Coronavirus entrate giochi

ROMA – L’obbligo di inserire la tessera sanitaria nelle videolottery, entrato in vigore dal 1° gennaio di quest’anno, insieme alla questione legata al Coronavirus hanno provocato nell’ultima settimana un crollo delle giocate all’interno degli esercizi autorizzati. In alcuni casi il calo degli incassi si è aggirato intorno al 50% come si legge in un articolo apparso su “Il Messaggero” di ieri. Allargando l’arco temporale, come si apprende dai dati dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, da gennaio a oggi la raccolta è calata del 30%.  

Ovviamente è presto per fare delle stime generali ma gli operatori ritengono che ci potrebbero essere perdite, per lo Stato in termini di entrate, pari a circa 800 milioni di euro: 500 dal calo della raccolta e 280 dagli incassi della tassa sulle vincite. Da ieri, intanto, è modificata la cosiddetta "tassa sulla fortuna" introdotta con l'ultima legge di bilancio: il prelievo sulle vincite superiori ai 500 euro su SuperEnalotto, SuperStar, SiVinceTutto, Win for Life ed Euroj'ackpot passa dal 12 al 20%. A fronte di tutti questi dati, anche al Ministero del Tesoro qualche domanda se la stanno ponendo ma, come è logico che sia, bisognerà attendere le deleghe che Roberto Gualtieri assegnerà ai sottosegretari: quella dei giochi dovrebbe andare a Pierpaolo Baretta. 

GB/Agipro

 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password