Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/05/2018 alle ore 09:37

Attualità e Politica

07/02/2018 | 18:24

Giochi, Toti (Pres.Liguria): «Entro maggio nuova legge in linea con accordo Stato-Regioni»

facebook twitter google pinterest
toti giochi liguria

ROMA - «Entro maggio il Consiglio regionale della Liguria omogeneizzerà la legge che disciplina il gioco d'azzardo al disegno di legge nazionale a cui il Governo ha lavorato a lungo con la collaborazione delle Regioni, che oggi finalmente è legge». Lo annuncia il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti durante un'intervista a Radio Babboleo. L'entrata in vigore della legge regionale "anti-slot" approvata durante l'ex Giunta Burlando ad aprile scorso era stata prorogata di un anno dall'assemblea con i voti della maggioranza di centrodestra. «Abbiamo sospeso l'entrata in vigore della legge regionale in attesa che venisse approvato il disegno di legge nazionale, - spiega Toti - al di là che è stato approvato da un Governo che non ha la mia benevolenza e la mia approvazione, è equilibrato, prevede una riduzione di circa il 50% dell'offerta di gioco in tutte le Regioni in base alle modalità che andremo a dipanare sul territorio attraverso una legge regionale». «Senza avere la vocazione dei talebani, senza falsi moralismi e senza sottovalutare il problema, in Italia il gioco d'azzardo è stato legalizzato anni fa perché era il principale business delle organizzazioni criminali, se oggi con un oscurantismo e un proibizionismo insensati, ottuso e ciechi, si vuole riportare il gioco nelle mani delle mafie, allora i grillini vadano pura avanti così, - commenta Toti - se invece vogliamo ragionare seriamente di limitare l'offerta, concentrarci sulle ludopatie e avere un atteggiamento equilibrato, io sono disponibile a discutere con le opposizioni nelle prossime settimane». AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi notizie slot scommesse

Giochi, la settimana in un clic

18/05/2018 | 15:46 LUNEDI' 14 MAGGIO Estero – La Corte Suprema, cancellando una legge federale del 1992, dà uno storico via libera alle scommesse sportive negli Stai Uniti. Si apre un mercato da 125 miliardi. Politica - Approvato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password