Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/06/2020 alle ore 19:00

Attualità e Politica

28/04/2020 | 11:47

Coronavirus, dall'Uefa 236,5 milioni alle federazioni per combattere l'emergenza

facebook twitter google pinterest
uefa ceferin calcio coronavirus

ROMA - Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, rimane molto ottimista circa la ripartenza del calcio: «Il Coronavirus è un qualcosa di terribile, ma non è l'Apocalisse. Per superare questa crisi il calcio è necessario, perché trasmette gioia e positività alla gente. In nessun modo questa pandemia porrà fine al nostro sport». Le parole del numero uno del massimo organismo europeo sono arrivate in occasione del centenario della Federcalcio slovena: «Ci vorrà del tempo, ma i fan torneranno a riempire nuovamente gli stadi con passione ed emozioni. Il nostro sport affronta una sfida senza precedenti con l'emergenza coronavirus. Di conseguenza, l’Uefa ha deciso di destinare fino a 4,3 milioni di euro a federazione per il resto di questa stagione e per la successiva». Si tratta del finanziamento HatTrick, che viene solitamente distribuito alle federazioni nazionali per coprire i costi di gestione e aiutare a sviluppare aree specifiche e mirate del calcio nazionale, ma che la Uefa ha deciso di erogare a ciascuna federazione alla luce dell'impatto negativo del coronavirus sul calcio a tutti i livelli. L'importo totale è di 236,5 milioni di euro, distribuiti tra le 55 federazioni affiliate. «Ogni federazione potrà usare i fondi, oltre a parte di quelli d'investimento, come ritiene opportuno per ricostruire una comunità del calcio danneggiata. Sono fiero che il calcio stia dimostrando unità durante questa crisi - aggiunge il dirigente sloveno -. Senza dubbio, il nostro sport sarà al centro delle attività che consentiranno alla gente di tornare alla normalità, quando sarà il momento» ha concluso Ceferin.

GB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi notizie settimana fase 2 slot scommesse agipronews meloni

Giochi, la settimana in un clic

05/06/2020 | 17:45 LUNEDI' 1 GIUGNO Slot in bilico a Trento –  Dibattito serrato nella Provincia di Trento, dove la locale legge sui giochi prevede per la metà di agosto la rimozione di tutte le slot in esercizio in bar e tabacchi...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password