Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/12/2018 alle ore 11:00

Attualità e Politica

26/09/2018 | 18:38

Valle d’Aosta, la Giunta regionale si spacca sul Casinò di Saint-Vincent

facebook twitter google pinterest
valle d'aosta giunta casinò saint vincent

ROMA - A tre mesi esatti dal suo insediamento la Giunta regionale della Valle d'Aosta presieduta dalla salviniana Nicoletta Spelgatti sbatte sullo scoglio del Casinò di Saint-Vincent. La maggioranza a trazione leghista e sostenuta da alcuni movimenti autonomisti (Stella Alpina, Alpe e Mouv') e dall'ex consigliera dell'Union Valdotaine, Emily Rini, entra in crisi sulle divergenze riguardanti il piano di risanamento della casa da gioco regionale, su cui incombe lo spettro del fallito Casinò di Campione d'Italia. L'azienda ha chiuso il 2017 con un buco di oltre 21 milioni di euro (nel 2016 era di 46 mln). Stella Alpina e Alpe, tra gli autori nella precedente legislatura del piano di risanamento, vedono il bicchiere mezzo pieno e puntano a proseguire la ristrutturazione aziendale (nel 2018 si prevede un disavanzo ridotto a -4 mln), anche attraverso un ulteriore finanziamento regionale. La Lega vuole un netto cambio di registro e di governance. La frattura politica prodottasi oggi in Consiglio regionale pare insanabile. La seduta è stata sospesa. «Io non mi dimetto - ha commentato Spelgatti - se vogliono mi sfiducino, noi teniamo la barra dritta». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password