Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2019 alle ore 19:23

Attualità e Politica

31/01/2019 | 17:00

Vlt, Tar Piemonte: "Il regime transitorio per il rispetto del distanziometro non si applica alle nuove sale giochi"

facebook twitter google pinterest
vlt piemonte distanziometro giochi azzardo tar

ROMA - La norma transitoria della legge regionale del Piemonte contro la ludopatia vale solo per le attività già avviate e non per le nuove sale da gioco. È il principio ribadito dal Tar Piemonte nell'ordinanza che conferma il no della Questura di Alessandria a un esercente che aveva chiesto la licenza per scommesse e vlt, la cui domanda era stata respinta per il mancato rispetto del "distanziometro". Il Tar ricorda il regime transitorio previsto dalla legge 2016, un doppio binario per l’adeguamento alle distanze minime dai luoghi sensibili: 18 mesi dalla data di entrata in vigore della legge per gli esercenti "generalisti" che gestivano anche slot machine (scaduti a novembre 2017) e 3 anni per le sale da gioco dove sono installate vlt, con "deadline" fissata a maggio 2019. In questo caso, si legge nell'ordinanza, «l’amministrazione ha documentato il mancato rispetto delle distanze» che però il ricorrente «non contesta puntualmente, finendo per affermare che sta cercando di reperire altra sede per il momento di scadenza del periodo transitorio previsto a maggio 2019». Tuttavia, conclude il Tar, «il regime transitorio e la tutela dell’affidamento si giustificano con riferimento ad attività già avviate e non sono volte a consentire l’installazione ex novo di imprese destinate a priori ed a breve a rilocalizzarsi». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password