Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/08/2022 alle ore 20:41

Attualità e Politica

23/03/2022 | 12:40

Decreto Ucraina, Fipe: “Estendere misure urgenti per la cassa integrazione alle aziende del gioco"

facebook twitter pinterest
Decreto Ucraina Fipe gioco

ROMA - Le aziende del settore della ristorazione, dell’intrattenimento e del gioco legale «siano ricomprese nelle misure previste in tema di Cassa Integrazione» del Decreto Ucraina, per «salvaguardare l’occupazione assicurando anche ulteriori risorse per il finanziamento degli stessi ammortizzatori sociali, senza alcun onere aggiuntivo per le imprese». Lo chiede la Fipe al Governo, ricordando che il Decreto per contrastare gli effetti economici della crisi ucraina «interviene con misure speciali in materia di ammortizzatori sociali ricomprendendo esclusivamente le imprese che occupano fino a 15 dipendenti della ristorazione su treni e navi, delle sale giochi e biliardi e del bingo».
L’esclusione delle attività economiche citate «mette a rischio la tenuta del settore in un momento particolare in cui la ripresa economica è ancora disomogenea e risente fortemente non solo delle conseguenze della pandemia, ma anche degli effetti economici gravissimi derivanti all’aumento esponenziale dei prezzi dell’energia e delle materie prime che colpiscono in maniera drammatica le famiglie e le imprese», si legge nella nota della Fipe, che denuncia che tra «i più colpiti da questa lunga fase critica» ci sono «le sale gioco lecito, pesantemente colpite dalle misure di restrizione».
RED/Agipro

Foto Credits Flickr Images Money CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password