Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/01/2022 alle ore 19:02

Attualità e Politica

06/12/2021 | 15:15

Lotta al match fixing, Vezzali (sottosegr. Sport): "Autorità, organizzazioni sportive e operatori insieme per difendere l'integrità dello sport da manipolazione e corruzione"

facebook twitter pinterest
Lotta match fixing Vezzali Sport

ROMA - «Lo sport è un mondo puro ma per via degli interessi economici che ruotano attorno ad esso spesso diventa appetibile anche per chi persegue obiettivi ben distanti da quelli sportivi. Tra le principali minacce all'integrità dello sport, oltre al doping, vi sono la manipolazione dei risultati e la corruzione. Sono valori diametralmente opposti a quelli su cui lo sport si fonda». È il messaggio di Valentina Vezzali, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, che ha aperto i lavori della conferenza sull'integrità nello sport in corso a Roma.
«Dobbiamo lavorare tutti insieme per difendere l'integrità dello sport, trovando soluzioni globali concrete come abbiamo fatto in passato», ha concluso, ringraziando «l'Epas per il ruolo fondamentale avuto nella redazione a tempo di record della Convenzione di Macolin, che punta alla prevenzione e alla repressione della manipolazione delle competizioni sportive, anche attraverso la cooperazione tra autorità pubbliche, organizzazioni sportive e operatori del settore a livello nazionale e internazionale. L'Italia è convintamente schierata a difesa dei valori etici dello sport: migliorare la governance dello sport e combattere la corruzione contribuisce a garantire sia i valori dello sport, sia quelli delle nostre società democratiche».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password