Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/10/2021 alle ore 15:10

Attualità e Politica

27/04/2021 | 19:32

Giochi, Minenna (Adm): "Sostegno a Durigon per la riapertura il 2 giugno, serve parità di condizioni con gli altri settori"

facebook twitter pinterest
giochi minenna adm

ROMA - «Adm farà tutto quello che può per supportare le valutazioni tecniche e politiche del sottosegretario Durigon» per la riapertura delle sale da gioco il 2 giugno. È quanto ha detto il dg dell'Agenzia Dogane e Monopoli, Marcello Minenna. «Se quella data sarà ritenuta compatibile con una serie di valutazioni che coinvolgono altri organi dello Stato, sicuramente l'Agenzia supporterà e non arriverà lunga sui provvedimenti di competenza». Sulla prolungata chiusura della rete fisica di gioco Minenna ha ribadito che «bisogna considerare questo settore come gli altri e quindi muoversi in una logica di parità di condizioni. Se si usa in maniera speculativa la pandemia per valutazioni non tecniche, ciò non rifletterebbe la circostanza che il settore è produttivo come altri e partecipa alla produzione e sviluppo del paese». Al momento, ha proseguito Minenna, la situazione è tale per cui «il gioco regolato è compresso da quello illegale, soprattutto dopo la pandemia, e dalla regolamentazione stratificata concorrente» degli enti locali. Per questo «serve una sinergia tra istituzioni, stakeholders, lavoratori del settore» ed è necessario «trovare quadra anche con gli enti locali, sia in termini di gettito che di regolamentazione». I temi da affrontare, oltre alla riapertura, sono tanti, dai rapporti con le banche, alle concessioni, alle questioni di ordine pubblico su cui l'Agenzia sta lavorando con il Ministero dell'Interno. «È un grande work in progress a cui spero di dare il mio contributo tecnico in questo mandato rinnovato», ha continuato. Riguardo la proroga delle concessioni Minenna ha poi ricordato come l'Agenzia abbia presentato «varie proposte normative, ora all'attenzione dell'autorità politica, per gestire scadenze impellenti che richiedono interventi. Sono state segnalate opportune soluzioni - ha concluso - che auspico verranno valutate positivamente».
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password