Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 21:18

Attualità e Politica

14/09/2021 | 16:18

Riforma dei giochi, Razzante (Univ. Bologna): “Esortazione del presidente Fico opportuna ma troppi pregiudizi sul settore”

facebook twitter pinterest
riforma giochi razzante Esortazione del presidente Fico opportuna ma troppi pregiudizi sul settore

ROMA - «L'esortazione del presidente della Camera, Roberto Fico, a Parlamento e Governo per una riforma dei giochi è opportuna. Si parte però da una premessa sbagliata: il gioco dispiega un effetto negativo attraverso la ludopatia. Non si è mai chiarito a sufficienza - a causa di numerosi pregiudizi e di una diffusa disinformazione - che le regole del gioco legale in Italia sono all'avanguardia e che l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli presenta ogni anno un dato molto rilevante in termini di controlli». È quanto dichiara ad Agipronews Ranieri Razzante, docente all’Università di Bologna di “Intermediazione finanziaria e Legislazione antiriciclaggio” e consulente di Commissioni parlamentari. «Durante la pandemia - prosegue Razzante - le chiusure hanno ridotto gettito e occupazione e sappiamo tutti che del gettito non si può fare a meno. Nella Commissione parlamentare antimafia presieduta da Pisanu - qualche anno fa - è stata presentata una proposta di riforma, che ogni tanto viene riproposta ma senza riuscirne a capire appieno gli effetti. Ritengo che occorrano prudenza e un dibattito approfondito sull'offerta di gioco nel nostro paese. In questa fase, è il caso di tralasciare i profili di attacco contro i concessionari, che – lo sottolineo sempre - ricevono un affidamento dallo Stato attraverso Adm. Se si contesta il sistema giochi, di fatto, si contestano anche la presenza dello Stato in economia e la legittimità dell'azione amministrativa dell’Agenzia delle Dogane. È una questione che non va lasciata al chiacchiericcio quotidiano né a dati approssimativi sulle malattie di gioco, che sono presenti - certo - ma né più né meno di quelle riferite a tabagismo e alcolici».
NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password