Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/02/2024 alle ore 19:00

Attualità e Politica

27/09/2023 | 17:38

Banche e giochi, approvato emendamento Damiani a Dl Asset. Savino (Sott. Mef): “Stop a chiusure immotivate dei conti correnti degli operatori legali”

facebook twitter pinterest
Banche e giochi approvato emendamento Damiani a Dl Asset. Savino (Sott. Mef) Stop a chiusure immotivate dei conti correnti degli operatori legali

ROMA - Stop alle chiusure immotivate dei conti correnti per gli operatori del settore giochi. E’ quanto prevede l’emendamento presentato dal senatore di Forza Italia, Dario Damiani, e approvato dalle Commissioni ambiente e industria del Senato, che stanno esaminando il Decreto Asset. La decisione arriva con il favore del Governo. "Il fenomeno del de-risking, ovvero la tendenza di alcune banche e altri prestatori di pagamento di interrompere o rifiutare relazioni contrattuali con soggetti potenzialmente esposti a rischi di riciclaggio o finanziamento del terrorismo, rappresenta una sfida rilevante per l`accesso al sistema finanziario”, afferma Sandra Savino, Sottosegretario di Stato al ministero dell`Economia e delle finanze che ha la delega in materia. il nuovo comma 2-bis all`articolo 16 serve a chiarire che i soggetti obbligati, nel definire le procedure di gestione dei rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo, non possono escludere in via preventiva e generalizzata di contrarre con specifiche categorie di clienti in ragione della loro esposizione potenzialmente elevata a tali rischi, come i richiedenti asilo, gli operatori del gioco legale o gli operatori compro oro. “Questa previsione - conclude il Sottosegretario al Mef - previene ipotesi in cui la decisione di non aprire e/o terminare le relazioni contrattuali con intere categorie di soggetti discenda spesso da scelte assunte e formalizzate dagli intermediari nelle policy antiriciclaggio aziendali. Resta fermo che questa previsione non interferisce con gli eventuali vincoli, derivanti dallo statuto del soggetto obbligato, a contrattare con determinate categorie di operatori economici per motivi etici o di sostenibilità ambientale". L`approvazione di questo emendamento – conclude Savino – “segna un passo in avanti verso una gestione dei rischi equilibrata, evitando pratiche di de-risking ingiustificate e generalizzate, in linea con le linee guida dell`EBA”.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password