Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2021 alle ore 09:30

Attualità e Politica

10/11/2021 | 12:43

Casinò di Campione, raggiunta l'intesa tra proprietà e sindacati per il contratto dei lavoratori

facebook twitter pinterest
Casinò Campione proprietà sindacati contratto lavoratori

ROMA - A Campione d'Italia è stata raggiunta l'intesa tra proprietà e sindacati per il contratto collettivo che verrà applicato ai lavoratori del Casinò. L'ultimo passo per la riapertura della casa da gioco, chiusa dal 27 luglio del 2018 per decisione del Tribunale fallimentare di Como, ricorda Il Giorno. Il nuovo accordo - siglato da tutte le sigle sindacali tranne la Fisascat Cisl che si è chiamata fuori «perché i margini per i lavoratori erano troppo stretti, soprattutto dal punto di vista economico» - prevede uno stipendio base di 3.600 franchi svizzeri, pari a 3.400 euro, nettamente più basso rispetto ai 6mila franchi lordi previsti dal vecchio accordo per i croupier. Il Casinò di Campione sarà anche la prima casa da gioco in Italia dove i lavoratori dovranno rinunciare alla quattordicesima, l'unico modo secondo l'amministratore unico, Marco Abrosini, per rimanere sul sentiero strettissimo tracciato dai giudici in sede di concordato di continuità. Adesso che l'intesa è stata raggiunta si potrà procedere all'assunzione dei 174 dipendenti chiamati, da qui a fine anno, a rimettere in piedi la struttura per poter accogliere i giocatori. 
RED/Agipro

Foto Credits AdmComSRL CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password