Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2021 alle ore 19:03

Attualità e Politica

12/06/2021 | 19:06

Decreto Sostegni Bis, emendamenti Forza Italia su chiusura del contenzioso con i concessionari di scommesse ippiche e sportive

facebook twitter pinterest
Decreto Sostegni Bis emendamenti Forza Italia contenzioso concessionari scommesse ippiche sportive

ROMA - Il deputato di Forza Italia, Paolo Russo, ha presentato un emendamento al Decreto Sostegni Bis sulla chiusura definitiva del contenzioso in essere tra il Mef e il Mipaaf e le società titolari delle cosiddette "concessioni storiche" di scommesse, «in virtù dei lodi cosiddetti “ippici” pronunciati tra il 2001 e il 2005». La proposta di modifica affida a Mef, Mipaaf e l'Adm la definizione della questione in via transattiva con i soggetti titolari di concessioni, riconoscendo esclusivamente un importo pari al 75% della sorte capitale come determinata nei citati Lodi e con rinuncia delle società creditrici agli interessi e alle spese». La copertura finanziaria è quantificata in misura pari a 48,5 milioni di euro.
Anche Mauro D'Attis (Forza Italia) ha presentato una proposta di modifica per «definire anticipatamente e in via transattiva, le controversie, anche di natura risarcitoria, relative ai lodi arbitrali ippici», con l'obiettivo di «sostenere il settore delle scommesse ippiche e sportive colpito dai provvedimenti restrittivi connessi alla pandemia in atto. Secondo l'emendamento, «a fronte del rituale pagamento - effettuato anche mediante compensazione - delle quote di prelievo dovute e ancora non versate, ai concessionari verrà riconosciuto un importo pari alla somma accertata nelle predette pronunce per la sola quota capitale» e tali disposizioni «si applicano anche nei confronti dei successori nella titolarità del credito di natura risarcitoria accertato giudizialmente o da pronunce arbitrali». 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password