Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/02/2023 alle ore 20:35

Attualità e Politica

01/12/2022 | 18:15

Giochi, Carloni (pres. Comm. Agricoltura Camera): "Dipendenza non si risolve con distanziometri, serve normativa unica per tutelare settore"

facebook twitter pinterest
Giochi Carloni Agricoltura Camera Dipendenza distanziometri

ROMA - "Fino ad oggi le risposte date al settore del gioco non sono state sufficienti così come non è giusto far pagare ai gestori un problema serio come quello della ludopatia, che non si risolve con i distanziometri". Lo ha detto il presidente della Commissione Agricoltura della Camera, Mirco Carloni, nel corso del 1° Enada Roma Workshop. "E' importante creare una disciplina unica alla materia, con un consenso ampio e cercando di non addossare un problema serio come la ludopatia a un settore che non ha colpe e che, anzi, genera una filiera di eccellenza creando posti di lavoro, ricerca e innovazione. Rinunciare a questa filiera procurerebbe un danno", ha spiegato. "C'è uno Stato che guadagna - e che in un momento delicato come quello del lockdown non ha dato risposte - e un'economia che lavora. La questione va affrontata con serietà e rispetto per quelli che lavorano", ma anche "senza pregiudizi, superando il falso tema etico del gioco", ha aggiunto Vito De Palma (Forza Italia). "Non c'è dubbio che occorre una legge di riordino del settore, bisogna fare un lavoro importante di informazione nei confronti della politica perché il settore è ancora vittima di pregiudizio", ha sottolineato poi Dario Iaia (Fratelli d'Italia).
"Il settore legale garantisce proventi fiscali grazie alla regolamentazione dello Stato e alla gestione dei concessionari. Solo regolamentando il gioco possiamo arginare la criminalità, solo con il controllo possiamo contrastare la ludopatia", ha concluso infine il vicepresidente del Movimento 5 Stelle, Mario Turco.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password