Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/08/2022 alle ore 18:27

Attualità e Politica

30/07/2022 | 16:56

Giochi nel Lazio, Capone (Ugl): "Modifiche a legge regionale consentono maggior tutela del settore legale e dell'occupazione"

facebook twitter pinterest
Giochi Lazio Capone Ugl

ROMA - «Le modifiche introdotte nei giorni scorsi alla legge sul gioco da parte del Consiglio della Regione Lazio hanno impedito che si verificasse un vero e proprio terremoto sul fronte dell’occupazione, scongiurando così il rischio che il comparto potesse scivolare nell’illegalità». Lo ha detto il segretario generale dell'UGL Paolo Capone, in merito alle modifiche che la Regione Lazio ha apportato nei giorni scorsi alla legge regionale sul gioco pubblico. Secondo Capone «l'efficacia retroattiva del distanziometro dei punti gioco prevista dalla legge, ora fortunatamente modificata, avrebbe causato la perdita di centinaia di posti di lavoro e la chiusura di decine di imprese, con tutti i vantaggi che ne sarebbero inevitabilmente derivati per la criminalità, da sempre interessata a infiltrarsi nel settore del gioco legale. Tali effetti deleteri non si produrranno grazie alla nuova normativa, che introduce pure rilevanti misure a tutela dei giocatori ludopatici».
RED/Agipro

Foto credits Carlo Dani CC BY-SA 4.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password