Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2021 alle ore 19:05

Attualità e Politica

08/11/2021 | 14:03

Giochi in Sicilia, via libera dell'Assemblea regionale alle scommesse nell'ippodromo La Favorita

facebook twitter pinterest
Giochi Sicilia Assemblea regionale scommesse ippodromo La Favorita

ROMA - L'Assemblea regionale siciliana ha dato il via libera alle scommesse all'interno dell'ippodromo La Favorita di Palermo: con un emendamento approvato alla legge sulla ludopatia - si legge sul Giornale di Sicilia - la Sipet otterrà il rilascio della "licenza di gioco" dalla Questura.
Dopo aver ottenuto la concessione trentennale dal Comune, lo scorso 22 maggio la società ha riperto l'ippodromo, rimasto chiuso per oltre tre anni in seguito all'interdittiva antimafia che aveva colpito la vecchia società di gestione. La ripartenza delle corse dei cavalli al trotto è avvenuta però "a porte chiuse", sia per l'obbligo di adeguare la struttura alle norme anti-Covid, sia in attesa dell'autorizzazione necessaria ad ospitare e far scommettere il pubblico, che la questura non ha potuto rilasciare in osservanza alla legge che prevedeva il divieto di aprire nuovi punti  scommesse nelle vicinanze dei "luoghi sensibili".
Con la modifica della legge varata dall'Ars, presto il pubblico potrà tornare a popolare l'ippodromo e a scommettere sulle corse. «Considerati i tempi, l'ippodromo potrebbe riaprire i cancelli al pubblico sabato 18 dicembre, giornata tecnicamente impreziosita da due gran premi riservati ai cavalli di 3 anni con dotazione di 40.400 euro ciascuno: il 'Città di Palermo' e il 'Criterium Siciliano - Memorial Biagio Lo Verde', nonché dal campionato Italiano dei gentlemen driver», ha annunciato Francesco Ruffo della Scaletta, responsabile ippico della Sipet, che esprime «vivo apprezzamento per l'intervento dell'Ars e del suo presidente Gianfranco Miccichè che ha così ben chiarito la situazione», sottolineando «le enormi potenzialità di un impianto che adesso potrà finalmente riproporsi agli appassionati e alla città e 'cucire' un rapporto vivo con il territorio».
RED/Agipro

Foto Credits Pekka Salonen CC BY 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password