Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/03/2024 alle ore 14:00

Attualità e Politica

08/02/2024 | 16:46

ICE Londra, Schiavolin (ad Snaitech): “Palcoscenico fenomenale per il settore, in Italia e in Europa necessaria armonizzazione regolamentare”

facebook twitter pinterest
ICE Londra Schiavolin (ad Snaitech): “Palcoscenico fenomenale per il settore in Italia e in Europa necessaria armonizzazione regolamentare”

ROMA – “ICE è un fenomenale palcoscenico per grandi player, giovani startup, investitori, operatori, imprenditori e architetti di quelle tecnologie che poi entreranno nella nostra quotidianità, ma soprattutto una straordinaria palestra di networking”. Così Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snaitech, ha commentato l’ultima edizione di Londra dell’ICE, che dal prossimo anno si trasferirà a Barcellona. "ICE London, insieme a Las Vegas, rappresenta un grande showcase di prodotti e soluzioni ma anche un momento in cui l’industria del gioco ha l’occasione di riflettere, confrontarsi e rivolgere uno sguardo verso il futuro” - le sue parole.

“Quest’anno – continua Schiavolin -, arriva proprio nei giorni in cui il nostro Governo sta lavorando a un riordino organico del settore dei giochi, tema molto sentito anche a Londra e sul quale si sono espressi operatori e istituzioni di tutto il mondo. Il sistema italiano viene spesso preso a modello in ambito internazionale ma aveva da qualche anno bisogno di una revisione, in grado di garantire un comparto strategico per il nostro sistema produttivo”.

Secondo l’amministratore delegato la riforma in divenire potrebbe interpretare positivamente “gli esiti di un’evoluzione tecnologica sempre più rapida e impetuosa e in grado di offrire prospettive di sviluppo al settore”. Non solo l’Italia, però, sembra interessata da spinte di cambiamento: “Un altro tema di cui si parla molto è quello dell’armonizzazione regolamentare che renda il tessuto paneuropeo meno frammentario attraverso la condivisione delle best practices regolatorie in grado di dare vita a un mercato sempre più accessibile e trasparente”, dinamica che Schiavolin ha definito “non semplice, ma sicuramente affascinante”. L’augurio dell’amministratore delegato è che “di qualsiasi riforma si parli, l’importante è che sia basata su dati reali, non su bigottismi, emotività, false percezioni e demonizzazioni del gioco, che, con un effetto boomerang, spostano l’attenzione verso gli operatori illegali sottraendo dignità a chi si muove all’interno delle regole”.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password