Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/02/2023 alle ore 11:30

Attualità e Politica

30/11/2022 | 18:30

Scommesse, Sacchetti (esperto fiscalità Giochi e Scommesse): "Quadro normativo incompleto su agenzie estere, prevedere obbligo di ritenuta di legge o imporre residenza in Italia"

facebook twitter pinterest
Scommesse Sacchetti esperto fiscalità Quadro normativo incompleto su agenzie estere prevedere obbligo di ritenuta di legge o imporre residenza in Italia

ROMA - "Oggi la norma permette di sottoporre a tassazione i soggetti esteri che raccolgono scommesse sul territorio nazionale", ma "ci sono alcune criticità", perché "il quadro normativo non è completo": bisognerebbe prevedere un "obbligo di ritenuta di legge sulle agenzie estere o imporre al soggetto straniero l'obbligo di residenza in Italia". Lo ha detto Lorenzo Sacchetti, co-autore del libro "Giochi e Scommesse" ed esperto di fiscalità del settore, nel corso di un convegno alla Camera.
"Nell'elaborare il principio sull'imposizione delle agenzie estere, la Cassazione considera il 'servizio di gioco': il prelievo colpirebbe quindi il 'prodotto' di gioco, ma la Corte non specifica bene di cosa si tratta e rimanda a un'altra sentenza. La normativa potrebbe quindi esporre il fianco agli attacchi: secondo l'assetto attuale, il presupposto di imposta da cui deriva la debenza del tributo è assegnato a un soggetto che non esprime capacità contributiva, il gestore dell'agenzia non autorizzata: per evitare queste problematiche, il correttivo da porre in essere è prevedere un obbligo di ritenuta di legge (sul soggetto che è ubicato sul territorio nazionale) o imporre al soggetto straniero di stabilire la residenza in Italia", oppure imporre "un obbligo di rappresentanza fiscale", spiega.
"Per quanto riguarda poi il gioco illegale offerto su siti che non hanno riferimenti fisici sullo Stato, la situazione si complica: si sta riflettendo, come si riflette sulla web tax. Alcuni hanno suggeririto l'obbligo della tracciabilità delle ricariche  per le banche e l'obbligo di ritenuta al momento della ricarica: richiedere un incombenza del genere per ogni tipo di importo, però, non sarebbe facilmente praticabile".
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password