Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/09/2022 alle ore 17:30

Attualità e Politica

21/09/2022 | 11:12

Serie A, i numeri della sosta: Napoli meglio del Manchester City, lo Spezia "batte" la Juventus

facebook twitter pinterest
Serie A numeri Napoli Manchester City Spezia Juventus

ROMA - Imbattuto dopo sette giornate e ancora in crescita dopo il blitz contro il Milan, il Napoli si conferma prima squadra del campionato anche nel primo bilancio numerico della stagione. A poco più di un mese dall'inizio del campionato, gli azzurri brillano nei numeri di Calcio.com, data hub di Planet Entertainment – gruppo SKS365 specializzato nelle statistiche dei maggiori campionati europei. In Serie A la squadra di Spalletti spicca innanzitutto per il numero di tiri, arrivati a 123 dopo il primo assaggio di stagione. Un numero che pone il Napoli non solo in cima alla speciale classifica italiana - davanti a Inter (116) e Milan (109) - ma anche ai vertici tra le big di tutta Europa. Meglio dei partenopei finora hanno fatto solo Bayern Monaco (154) e Paris Saint Germain (137), con quest'ultimo che però ha disputato un turno in più di campionato. Dietro gli azzurri si piazzano invece Barcellona (114) e Real Madrid (112), mentre sono ancora più lontani Liverpool (110) e Manchester City (108). Tornando alla Serie A, il Napoli ha la migliore percentuale di passaggi riusciti (l'88,4%), ed è secondo in quella sul possesso palla, alle spalle della Fiorentina, con una media del 57,7% per partita. Gli azzurri emergono infine anche per il dato più alto di "riaggressione alta", l'indice che tiene conto dei recuperi di palla veloci nella metà campo avversaria. La percentuale di palloni che, quando persi, vengono immediatamente recuperati è quasi del 20%, risultato al momento molto superiore a quello di Milan (15,4%) e Inter (14,1%).

 

È invece la Juventus a occupare il fondo della classifica di questa statistica speciale. Nel caso dei bianconeri, la percentuale di riaggressione alta scende al 10,8%, il dato più basso di tutto il campionato dopo quello del Lecce (9,7%), ma inferiore a quello dello Spezia (11,2%). Il momento di difficoltà di Allegri emerge poi da altri dati: la Juve è prima per espulsioni (3), seconda tra le grandi per numero di falli (a 89, dietro i 95 dell'Atalanta) e - sempre tra le big - ultima per numero di tiri (80). Su quest'ultimo dato, il bilancio a livello europeo è molto simile a quello del Wolverhampton in Premier League (78) e dell'Angers in Ligue 1 (79).

 

Ulteriori statistiche raccontano invece risultati molto diversi tra numeri e situazione in classifica. È il caso per esempio della Fiorentina, prima nel possesso palla (61%), seconda per passaggi riusciti (87%) e quinta nei tiri (101), ma solo decima in graduatoria. La Roma si mantiene invece su dati medi per possesso palla, passaggi e riaggressioni, ma in classifica rimane in scia alla vetta anche dopo il ko con l'Atalanta. I giallorossi si confermano inoltre tra le squadre più corrette del campionato, con 67 falli complessivi (terzo dato in assoluto) e il numero più basso di ammonizioni (7).

RED/Agipro

Foto Credits football.ua CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password