Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/08/2022 alle ore 15:08

Attualità e Politica

22/06/2022 | 12:48

Apparecchi senza vincita in denaro, ADM: “Nessuna nuova regolamentazione per i biliardini”

facebook twitter pinterest
calcio balilla biliardini autocertificazione adm

ROMA - «L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli apprende con rammarico le false notizie apparse sugli organi di stampa nelle ultime ore sulla regolamentazione dei biliardini. ADM infatti è ben consapevole della rilevanza di questi giochi nella cultura e tradizione degli italiani». Inizia così il comunicato con cui ADM smentisce una presunta nuova regolamentazione per gli apparecchi senza vincita in denaro, tra cui il calcio balilla.

Nella nota si vanno inoltre a ricostruire i passaggi che hanno portato a questo fraintendimento. «Una norma del 2012 – ricorda ADM – ha inserito i biliardini fra quegli apparecchi le cui caratteristiche devono essere disciplinate da interventi ministeriali», questo per «garantire la sicurezza dell’esercizio». Tra questi sono previsti «diversi documenti che il produttore deve presentare per la commercializzazione del prodotto», anche quelli che «garantiscono gli standard di sicurezza dei giocatori previsti dalle normative europee». «Queste regole - precisa l’Agenzia - valgono naturalmente solo nei luoghi aperti al pubblico e non per la vendita di biliardini a privati».

Nel 2021, poi, ADM «ha adottato regole semplificate di autodichiarazione che non prevedono più una autorizzazione ma un semplice nulla osta», si legge sempre nella nota. Il provvedimento si è reso necessario, scrive l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per «salvaguardare i biliardini già installati nei luoghi aperti al pubblico ed evitare che una norma inapplicata del 2012 portasse a centinaia di sequestri su tutto il territorio nazionale». Inoltre, «sotto l’aspetto tributario, tali apparecchi sono assoggettati, da oltre venti anni, all’imposta sugli intrattenimenti. Anche in questo caso, nulla è cambiato con la nuova regolamentazione ed è quindi oggettiva l’inesattezza delle informazioni riportate sui media», si ricorda nel comunicato.

Per concludere, si sottolinea che ADM «si è fatta promotrice di una nuova norma di semplificazione, che in questi giorni risulta essere in discussione in Parlamento». L’amministrazione dell’Agenzia, quale organo tecnico di settore, si precisa che «ha sempre fornito parere istruttorio favorevole ad interventi normativi aventi analogo fine e valore sociale».

«Si rassicura tutto il settore e tutti i giocatori – conclude poi il Direttore Generale dell’ADM, Marcello Minenna - che anche per l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli il calcio balilla rappresenta uno dei giochi della storia e della tradizione di tutti noi italiani da salvaguardare e promuovere anziché da ostacolare, non essendo in alcun modo assimilabili ad apparecchi con vincita in denaro come videolottery e slot».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password