Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2021 alle ore 19:03

Attualità e Politica

22/03/2021 | 09:00

Decreto Sostegno, Sangalli (Confcommercio): "Ancora forti limiti, le imprese non hanno più riserve"

facebook twitter pinterest
decreto sostegno confcommercio sangalli

ROMA - «Il decreto sostegni ha ancora forti limiti: i parametri per ottenere gli indennizzi sono troppo selettivi e le risorse sono insufficienti. Le speranze sono appese ai vaccini ma, intanto, le imprese non hanno più riserve per andare avanti». Lo afferma il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli in merito al Decreto Sostegno. Secondo la Confederazione è necessario «rafforzare decisamente» le risorse destinate ai ristori per imprese e partite Iva, anche al di là di quanto previsto dal decreto. Confcommercio sottolinea in una nota che gli 11 miliardi previsti vanno divisi tra circa tre milioni di soggetti e che «le imprese si trovano a fronteggiare l’impatto di una picchiata della spesa per consumi, nel 2020, prossima ai 130 miliardi di euro». I ristori, insomma, devono essere «più adeguati in termini di risorse, più inclusivi in termini di parametri d’accesso, più tempestivi in termini di meccanismi operativi». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password