Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/10/2022 alle ore 20:30

Estero

22/02/2022 | 15:40

Giochi, Danimarca: stretta del governo sul match fixing, nuove regole per le lotterie senza scopo di lucro

facebook twitter pinterest
Giochi Danimarca governo match fixing lotterie

ROMA - Il governo danese ha annunciato che attuerà una nuova serie di regole per le lotterie senza scopo di lucro, mentre l'autorità nazionale di regolamentazione del gioco Spillemyndigheden otterrà maggiori poteri per combattere il fenomeno delle partite truccate. Le nuove regole, nell'ambito di un accordo raggiunto tra tutti i partiti parlamentari, mirano a facilitare alle associazioni di volontariato lo svolgimento di lotterie senza scopo di lucro in cui si raccoglie denaro per l'associazione stessa o per un'altra buona causa. I regolamenti aggiornati rimuovono una precedente condizione che tassava le vincite.
«L'accordo è prima di tutto un aiuto per le numerose associazioni di volontariato in tutta la Danimarca, che pensano che il bingo e altre lotterie siano un modo buono per raccogliere fondi per una buona causa», ha spiegato il ministro danese del Fisco, Jeppe Bruus.
«Le regole diventano più semplici e le tasse sulle vincite vengono rimosse: cancelliamo una serie di regole obsolete che rappresentavano un ostacolo per molte associazioni e apriamo una serie di nuove opportunità».
Il governo ha annunciato anche una serie di nuove misure relative alle partite truccate, tra cui l'obbligo per gli operatori di scommesse autorizzati di segnalare casi sospetti di corruzione. La Spillemyndigheden assumerà ora il coordinamento contro le partite truccate dall'anti-doping danese: all'ente regolatore saranno conferiti nuovi poteri per emettere ingiunzioni e altre misure in caso di violazione del diritto nazionale da parte di un operatore. In precedenza, il regolatore era tenuto a coinvolgere la polizia in tutte le questioni, anche in caso di reati minori. «Le partite truccate sono un problema serio perché minacciano di distruggere l'integrità dello sport. I fornitori di giochi stanno già facendo un grande sforzo, ma stiamo rafforzando ulteriormente la normativa, in modo che diventino partecipanti ancora più attivi nella lotta contro le partite truccate», ha concluso il ministro.
MSC/Agipro

Foto Credits CC BY-SA 2.5

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password