Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/10/2022 alle ore 15:03

Estero

07/09/2022 | 19:00

Giochi, Uk: la Gambling Commission rinvia l'entrata in vigore del divieto di marketing

facebook twitter pinterest
Giochi Uk Gambling Commission divieto marketing

ROMA - Le nuove regole che vietano agli operatori di gioco di interagire con i consumatori a rischio in Gran Bretagna sono state posticipate fino al prossimo anno, almeno fino a febbraio 2023. Lo ha fatto sapere la Gambling Commission, sottolineando che alcune nuove regole sulla responsabilità sociale entreranno in vigore come previsto il 12 settembre. La decisione è stato presa dopo che l'industria ha richiesto una proroga a causa di problemi tecnici. «Dopo un'attenta considerazione, abbiamo deciso che la maggior parte dei nuovi requisiti entrerà in vigore come previsto il 12 settembre. Gli operatori di gioco a distanza sono già soggetti all'obbligo di condurre un'interazione efficace con i clienti e i nuovi requisiti riflettono i passaggi minimi che riteniamo necessari per adempiere a tale obbligo», ha fatto sapere la Commissione. I requisiti che entreranno in vigore questo mese includono il monitoraggio di una gamma specifica di indicatori per identificare i danni del gioco e l'implementazione di processi automatizzati per i forti indicatori di danno.
Gli operatori avranno però più tempo per soddisfare l'obbligo di intervenire tempestivamente quando vengono identificati gli indicatori di vulnerabilità. Un altro requisito "posticipato" è quello secondo cui è vietata la commercializzazione e l'adozione di nuove offerte di bonus laddove vi siano forti indicatori di danno. 
Nell'introdurre le nuove regole ad aprile, l'amministratore delegato della Gambling Commission, Andrew Rhodes, aveva dichiarato: «Alcuni operatori non stanno ancora facendo abbastanza per prevenire i danni del gioco. Queste nuove regole, sviluppate a seguito di un'ampia consultazione, rendono ancora più esplicite le nostre aspettative. Ci aspettiamo che gli operatori identifichino e affrontino i danni del gioco d'azzardo con un'azione rapida, proporzionata ed efficace e non esiteremo a intraprendere azioni dure contro gli operatori che non lo fanno».
MSC/Agipro

Foto Credits Stefano Brivio (buggolo) CC BY 2.0 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password