Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/11/2019 alle ore 17:34

Estero

09/10/2019 | 14:47

Gioco online, Nuova Zelanda: l'IBIA invita il Governo ad aprire a nuove licenze

facebook twitter google pinterest
Gioco online Nuova Zelanda IBIA nuove licenze

ROMA - L'International Betting Integrity Association (IBIA) ha invitato il governo della Nuova Zelanda ad adottare un regime normativo che consenta agli operatori nazionali e stranieri di ottenere licenze per una vasta gamma di prodotti di gioco, con un approccio liberale alla tassazione, perchè un "quadro fiscale oneroso" potrebbe dissuadere le aziende interessate a chiedere una licenza. «È importante che eventuali costi di licenza siano proporzionati e interamente basati sui costi amministrativi necessari per una corretta regolamentazione del mercato. Le tasse non dovrebbero essere utilizzate come strumento per aumentare le entrate», si legge nella relazione dell'associazione. 
«L'imposizione di restrizioni induce inevitabilmente i consumatori a cercare quei prodotti vietati attraverso altri mercati, compresi i canali offshore non regolamentati». Il commento dell'IBIA fa parte della consultazione pubblica lanciata in Nuova Zelanda per valutare il sostegno pubblico alla regolamentazione di nuove forme di gioco online. Attualmente, Lotto NZ e il Totalizator Agency Board (TAB) sono gli unici operatori che possono offrire prodotti di gioco d'azzardo online, ma il Governo pensa di espandere il numero delle società autorizzate ad operare in Nuova Zelanda.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password