Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/11/2022 alle ore 18:30

Estero

25/07/2022 | 18:30

Olanda: l'ente regolatore avvisa gli operatori sull'uso dei giochi promozionali

facebook twitter pinterest
Olanda giochi promozionali

ROMA - Il regolatore olandese de Kansspelautoriteit (KSA) ha avvertito gli operatori sull'uso di giochi promozionali per promuovere i prodotti di gioco d'azzardo, sottolineando che sono vincolati dalle regole pubblicitarie stabilite nel Remote Gambling Act.
La KSA ha detto di aver registrato un aumento del numero di licenziatari che utilizzano i cosiddetti "giochi promozionali" per attirare clienti verso i loro servizi di gioco online. Si tratta di strategie per aumentare le vendite come l'inserimento di codici premio nei tappi delle bottiglie di bibite o campagne sui social media: anche se queste iniziative sono consentite nei Paesi Bassi, devono rispettare le regole stabilite nella legge sul gioco online. 
Un gioco promozionale è classificato come un gioco in cui i consumatori possono vincere un premio ma non devono pagare per partecipare. Per offrire questi giochi in linea con le normative, gli operatori devono garantire che la partecipazione sia gratuita e che i consumatori non debbano sostenere alcun costo all'ingresso, ad eccezione dei costi di comunicazione fino a un massimo di 45 centesimi. Altri criteri includono il fatto che il gioco venga utilizzato per promuovere un prodotto, un servizio o un'organizzazione non più di una volta all'anno. Per la partecipazione dei minori è richiesto il consenso dei genitori, mentre il gioco dovrebbe essere modificato se mirato a gruppi più giovani. I giochi possono avere un primo premio di 100mila euro, mentre per i giochi che offrono un pacchetto premio di 4.500 euro e oltre, possono esserci solo un massimo di 20 estrazioni e le condizioni generali devono essere redatte e rese note ai partecipanti. Inoltre, i giochi promozionali devono essere conformi alle norme relative alla pubblicità sui giochi online nel paese. «Queste regole servono a proteggere i consumatori dai rischi associati al gioco, come lo sviluppo della dipendenza. Per questo motivo, gli annunci pubblicitari non possono, ad esempio, rivolgersi a minori, giovani adulti e altri gruppi vulnerabili. Nel prossimo futuro, la KSA monitorerà da vicino i giochi promozionali dei fornitori di giochi: se saranno rilevate violazioni, rischiano un'azione esecutiva».
MSC/Agipro

Foto Credits Elias Rovielo CC BY-NC-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password