Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/07/2021 alle ore 20:49

Giochi & Finanza

26/03/2021 | 17:25

Black Friday, Kentucky: la Corte Suprema dice no alla richiesta di riesame della maxi-sanzione da 870 milioni di dollari per poker room

facebook twitter pinterest
black friday kentucky

ROMA - La Corte Suprema del Kentucky ha negato la richiesta di Flutter Entertainment per una nuova udienza sulla lunga battaglia giudiziaria dello stato contro PokerStars. La Corte Suprema statale aveva deciso lo scorso dicembre di rendere nuovamente valida la sentenza del Franklin Circuit Court che nel 2015 aveva imposto all'operatore di poker - oggi di proprietà di Flutter - un risarcimento danni di 870 milioni di dollari. La decisione era relativa al caso "Black Friday", nel quale si accusava PokerStars per l’attività non autorizzata nello stato tra il 2006 - anno dell’entrata in vigore dell’UIGEA, la legge che proibiva le transazioni bancarie verso le società di gioco online negli Usa - e il 2011. La Corte d'Appello del Kentucky aveva deciso nel 2018 di annullare la sanzione, poi ripristinata dalla Corte Suprema che oggi, riporta iGamingBusiness, ha detto no alla richiesta di riesame. Flutter sta ora valutando altre azioni, compreso un appello alla Corte Suprema degli Stati Uniti. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password