Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/02/2024 alle ore 17:08

Ippica & equitazione

01/09/2023 | 19:00

Ippica, Cesena: presentazione delle corse di sabato 2 settembre 2023

facebook twitter pinterest
Ippica Cesena presentazione delle corse di sabato 2 settembre 2023

ROMA - Serata di Gala quella che va in scena sabato 2 settembre all’ippodromo del Savio per la conclusione della stagione di trotto, saranno protagonisti dell’edizione 2023 del Campionato Europeo di Trotto Orogel, dodici cavalli di caratura internazionale che daranno vita ad una kermesse  emozionante per la quale i media di tutta l’Europa ippica si sono mossi manifestandone  il giusto risalto. Quinta ed ottava della serata, le due prove del Campionato Europeo che qualificano i vincitori alla “bella” conclusiva, si presentano con due primattori uno, Vernissage Grif, ha nel trotter di via Ambrosini la pista d’elezione, il teatro delle sue vittorie più sfavillanti, l’altro Zacon Gio ha scelto il mezzo miglio cesenate per tornare alle gare e rinverdire i fasti che ne hanno creato la leggendaria carriera il cui picco è rappresentato dalla vittoria dell’International Trot  2019. Comune denominatore tra i due è rappresentato da quell’Alessandro Gocciadoro, trainer, mentore e driver del biondo erede di Varenne ma anche allenatore dell’otto anni guidato per l’occasione da Vp Dell’Annunziata, vincitore nel 2022 dell’Europeo alla gioda di Cockstile. La prima prova, quinta corsa della serata, sembra essere su misura per Vernissage, il numero 4 è foriero di tattica arrembante e di vittoria da mettere in cassaforte in attesa del ritorno in pista, quando l’avversario nonché compagno d’armi, potrà sfruttare la prima fila ed il suo perentorio scatto. In sottordine nella sfida d’approccio, ma non battuti in partenza, la rivelazione City Lux, Vesna e Bonneville Gifont, sulla quale sale Antonio Simioli, driver ormai assurto a ruoli apicali nelle gerarchie del trotto azzurro. Nella seconda prova, ottava corsa, intriga l’eccellente numero di Vincerò Gar, il pupillo di Pietro Gubellini sempre generosamente in campo nonostante le numerose battaglie combattute in pista e qualche inevitabile acciacco. Anche Akela Pal Ferm e Antonio Di Nardo scenderanno in pista con il numero uno sul sellino ed accampa, in virtù di una carriera esemplare e di una forma al diapason, malcelate ambizioni di primato.

LE ALTRE CORSE

Bello il contorno con i puledri ad aprire il convegno nel “Premio Orogel Green” alle 19.45, l’imbattuta Fiamma Bfc cercherà la terza vittoria in sequenza con Carmine Piscuoglio, partner di classe per la sorella del classico Cocco, mentre la stimata Favola Ek e Fenice del Ronco saranno le agguerrite rivali dichiarate rispettivamente guidate da Pietro “Pippo” Gubellini e da Vp Dell’Annunziata. Miglio in rosa nella seconda corsa “Premio Virtù di Zuppa”, otto esponenti al femminile della leva 2019 incroceranno forme sostanziose con Delinda Lubi e Gubellini in pole nelle scelte su Danzica Bi e Di Nardo, mentre Diwy Jo e Mattia Ricci potrebbero sovvertire il pronostico proponendosi con la consueta grinta. Alla terza “Premio Food Service”, sarà la volta dei gentlemen capeggiati da Antonio Vitiello e Cienfuegos Laumar, sui quali però incombono ingombranti le presenza dei binomi Biscuit del Nord/Matteo Zaccherini e Barron Tav/Carlo Ulivi. Progetti classici per molti dei partecipanti alla quarta corsa “Premio 25 anni di Verdurì”, un handicap riservato ai tre anni che vivrà del match tra Escobar Jet, primo atout di serata per il super impegnato Alessandro Gocciadoro ed Ercules Bar con Antonio Di Nardo, mentre Eltyme si candida per il terzo gradino del podio ben guidato da Vp, relegando Etrusco Cla l’unico penalizzato in gara, al ruolo di outsider per la guida dell’erede Carmine. Dopo la disputa della prima prova del Campionato Europeo spazio agli anziani nel “Premio Orogel Fresco”, caratterizzato da brillanti partecipazioni come quella di Bayard Ok e Vp, Christofer Jet e Gocciadoro Vincent Trio e Marco Stefani. Alla settima “Premio Prodotti Crea TU”, Aramis Ek trova una buona occasione per tornare alla vittoria dovendo però risalire da quota meno venti su Cristal Dancer, Beverly Trio e Zico il che, tradotto in guide, recita Gocciadoro all’inseguimento di Lovera, Stefani e Vitagliano, quest’ultimo leader stagionale del Savio. Nella nona corsa, “Premio Fondazione F.OR”, saranno al via i cadetti con soggetti di spessore classico molti dei quali in fase di preparazione al Gran Premio Continentale del 24 settembre a Bologna, presenza autorevoli al via dal passista Danubio, nell’inedita partnership con Antonio Di Nardo, a Denzel Washington e Dea Sprint Bar, ma soprattutto con Diluca Mo in scena nella mani del suo proprietario Giuseppe Colantonio. Per concludere, in attesa dell’auspicato race off, nel “Premio Prodotti Benessere” parteciperà un autentico parterre de roi: Catullo Jet griffe Gocciadoro per i colori del miglior giocatore dei playoff NBA Nikola Jokic, Zigulì Dei Greppi, guidata da Edoardo Loccisano e Atik Dl, vincitore classico che Giuseppe Pistone testerà dopo l’inatteso flop di Montegiorgio.

RED/Agipro

Foto credits - Hippogroup Cesenate

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password