Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2024 alle ore 10:45

Ippica & equitazione

08/07/2023 | 09:45

Ippica: all’Ippodromo Snai San Siro ultimo atto prima della pausa estiva. Midnight Season vince l’edizione del Premio Ettore Bocconi

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai San Siro pausa estiva Midnight Season Premio Ettore Bocconi

ROMA - All’Ippodromo Snai San Siro di Milano ultimo atto prima della pausa estiva con la 28^ giornata stagionale. È stato un venerdì 7 luglio caldo e con qualche emozione in pista. La corsa più importante del giorno è stata certamente il Premio dedicato ad Ettore Bocconi, e da qualche anno memorial Pinuccio Molteni, tradizionale ed attesissimo appuntamento sul miglio e mezzo, la prova più ambita a Milano per la categoria. La laurea ‘bocconiana’ la conquistava Midnight Season, che per l’occasione coronava il suo periodo in ascesa con una prestazione solidissima e con una sicura condotta all’avanguardia, facilitato anche dalla pessima partenza del grande rivale della vigilia, Iskanderhon, che partiva malissimo. Il grigio Agent Zero era l’unico a provare l’attacco, ma ben presto doveva adeguarsi.

Oltre al Bocconi a tenere banco c’era la hunter che ricordava Paolo Reinach, prova sui 1.800 metri su pista grande; che ha visto la vittoria chiara di Brasilian Man, che andava in avanti prendendo progressivamente vantaggio e controllava poi nel finale senza nessun patema, sfruttando in pieno la forma ampiamente rodata. Un rientro discreto per Atzeco, che ha messo le basi per un autunno in cui lo rivedremo all’opera con un secondo posto che è un buon viatico in tal senso; ricomparsa dignitosa anche per Xenobio, quarto preceduto da Lady Raeburn ma comunque vistosi pimpante.

La prima edizione dell’handicap intitolato a Riccardo Vaccari, sui caratteristici 1.400 metri e che ha aperto lil programma di galoppo milanese, vedeva il successo a sorpresa di Burning Lake, che in una corsa molto tattica piazzava uno scatto in anticipo prendendo un margine presto incolmabile per Sopran Marte, che riusciva a tenere il secondo sui finali di Tockins e Gran Pierino.

Nella prova sul doppio chilometro sponsorizzata dalla Equality Kraram arrivava fino in fondo impostando il più classico dei coast-to-coast, ben contenta di aver potuto impostare in avanti senza nessun tipo di attacco, avendo quindi conservato le energie sufficienti per tenere alla larga sia Signor Nilson, rimasto in quota alle sue spalle, sia i due attesi Coaxiorum e Nayleaf.

La corsa riservata alle amazzoni, per il Trofeo AGRI, è stata molto combattuta, anche se non è sfuggita al favorito Griffe De Chat, che respingeva tutti gli attacchi, prematuri e non, mantenendosi sempre molto bene sull’azione e chiudendo i conti con autorità contro l’estremo tentativo di Cleveleys; complimenti dovuti all’amazzone Noemi Pulcini.

Infine, nell’handicap di chiusura per il Premio Bellamonti Scuderia Cubri, il testa a testa vibrante e spettacolare lo vinceva Smiling Face, che di giustezza trafiggeva a fil di palo Comet Rocher. Ora la pausa estiva e la preparazione al centro della pista per il grande appuntamento con l’Europeo di Jumping tra il 30 agosto e il 3 settembre prossimo. Per il galoppo, invece, arrivederci a domenica 17 settembre.

RED/Agipro

Foto DENA - SNAITECH

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password