Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/05/2024 alle ore 21:02

Ippica & equitazione

16/05/2024 | 18:45

Ippica, Ippodromo Snai San Siro: la pioggia condiziona il giovedì di galoppo, disputate solo tre delle sette corse della 16° giornata stagionale

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai San Siro: la pioggia condiziona il giovedì di galoppo disputate solo tre delle sette corse della 16 giornata stagionale

ROMA - La 16^ giornata stagionale di galoppo di giovedì 16 maggio all’Ippodromo Snai San Siro è stata fortemente condizionata dalla pioggia che è caduta abbondantemente su Milano nei giorni precedenti e anche durante la riunione. Durante la terza prova una ‘bomba d’acqua’ ha compromesso il prosieguo delle attività con la conseguente decisione dei commissari di sospendere, in primo momento per mezz’ora, ma dopo un sopralluogo definitivamente, la giornata di galoppo. La presenza di pozze d’acqua ha compromesso la disputa delle ultime quattro corse del programma che non verranno recuperate nelle prossime 48 ore ma verranno ‘spalmate’ nelle successive giornate in calendario ancora da concordare.

Ogni prova di questo giovedì ricordava i grandi della letteratura nelle che hanno avuto o hanno un legame profondo con il mondo dell’ippica e i cavalli. Dagli statunitensi John Jeremiah Sullivan, premio Pulitzer e premio Nobel nel 1953 e 54, a Ernest Hemingway che gli piaceva ammirare i cavalli in quello che da lì a poco sarebbe diventato l’ippodromo del galoppo di San Siro durante la sua permanenza a Milano nella Prima Guerra Mondiale. E poi la corsa dedicata a Charles Bukowski che nei suoi quasi cinquant’anni di carriera ha scritto ampiamente di corse di cavalli, e a quella per Gerald Murnane, scrittore australiano classe 1939 ossessionato dai cavalli, dalle corse, dai fantini e dagli ippodromi. Ma andiamo alla cronaca, spezzettata, di questa giornata.

In pista i cavalli di 2 anni che aprivano il pomeriggio con una maiden sulla distanza minima valida per il Premio John Jeremiah Sullivan, dove l’attesissimo Red Sparrow subiva un’altra sconfitta, ancora una volta su un terreno molto pesante che già al debutto aveva dato la sensazione di non gradire molto. A batterlo è stato l’unico inedito del gruppetto, El Buitre, soggetto già molto professionale che si è mosso bene fin dal via, allungando con sicurezza e risolvendo a suo favore la lotta finale.

Le altre due prove disputate erano un paio di handicap per i 3 anni: la prima era quella più in vista della giornata, il tradizionale Alessandro Sambruna riservata ai cavalli velocisti sui 1.200 metri. Corso sotto un vero e proprio diluvio, che veniva siglato con uno spunto importante da Talk To Her, che risaliva da dietro fortissimo per battere Brooklyn Express e Ala Avio finiti in foto alle sue spalle.

Nell’handicap di categoria inferiore per il Premio Charles Bukowski spaziava molto bene Venere Alata, che partiva in lunga progressione non lasciandosi mai avvicinare dal resto del gruppo, andando a confermare la sua fase ascendente. Con il meteo in sicuro miglioramento su Milano, le attenzioni si spostano tutte per sabato 18 quando in pista ci saranno le edizioni 2024 del Premio Nogara - Memorial 'Mil' Borromeo (listed race), del Premio Mario Incisa della Rocchetta (listed race) e del Premio Paolo Mezzanotte (listed race).

RED/Agipro

Foto credits Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password