Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2024 alle ore 21:07

Ippica & equitazione

14/08/2023 | 08:50

Ippica: all’Ippodromo Snai Sesana, nel sabato dedicato all'Avis, Enki Brown Effe vince anche in ricordo della giornalista Alessia Franchini. Intanto è tutto pronto per il Gp Città di Montecatini di Ferragosto

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai Sesana

ROMA - – All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme, nel secondo sabato di agosto, si è svolta la 22^ giornata stagionale di trotto con l’intero programma dedicato all’Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) locale e regionale e con una dedica speciale ad Alessia Franchini, giornalista ippica ed amica del Sesana, scomparsa ad inizio 2020 a soli 51 anni. Ma è stata anche una serata ‘apripista’ per l’appuntamento di martedì 15 quando, dalle ore 19:40 (cancelli e biglietteria aperti dalle 18), si correranno otto prove tra cui la finalissima della 71^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini. Tornando alla cronaca della riunione del 12 agosto, sono stati tanti gli spunti interessanti, in particolare per la prova clou, il Premio Avis Comunale Pisa – Memorial Alessia Franchini -, con protagonisti i cavalli di 3 anni in una affollata prova sui 1640 metri (valida anche come II Tris): molto giocata, Enki Brown Effe ha fatto felici i suoi sostenitori imponendosi con Alberto Garruto in un ben calibrato percorso di testa. Agevolata da diverse squalifiche nella fase iniziale (tra le quali quella dell’atteso ospite campano Escobar Sm), la cavalla di Holger Ehlert non ha avuto difficoltà a conquistare il comando e con un primo chilometro tranquillo sul piede dell’1.16: sul penultimo rettilineo Eroico Gams, dalla terza posizione, provava a tastare il polso alla battistrada ma anche il cavallo di Casillo finiva con lo sbagliare. Così Enki Brown Effe è giunta senza patemi in retta e lì ha potuto controllare sino in fondo il tentativo dell’appostato Ethan, centrando la quarta vittoria della carriera al nuovo record di 1.14.5. Più indietro Evoque D’Arc che vinceva la volata per il terzo posto su Kylie e su uno sfortunato Eguador, che aveva perso terreno sulla prima curva per scansare qualche rivale in errore. La pista tirata a lucido permetteva grosse velocità già dalla prova di apertura, che vedeva la netta affermazione di Desiree Joyeuse e Nicolò Mollo nel Premio Avis Buggiano, la ‘reclamare’ sui 1640 metri per cavalli di 4 anni con alla guida gli allievi: velocissima dalla seconda fila tanto da sistemarsi subito terza, la cavalla del team Bellei (Emily alla proprietà e papà Enrico al training) era agevolata dalla lotta iniziale per il comando tra Dallas dei Greppi e Day Love Dipa, con il primo alla fine prevalente ma al prezzo di 400 metri in 28.5: e così, dopo aver mosso al passaggio in anticipo su Deep Purple Grif, Desiree Joyeuse non aveva difficoltà a sbarazzarsi del battistrada al km in 1.14.5 per poi rendersi intangibile a media di 1.13.1. Perfetto in tutte le sue scelte il giovane Nicolo’, mostrando nell’occasione tempismo e determinazione che ci hanno ricordato papà Santo. Malgrado la spesa iniziale, Day Love Dipa sapeva chiudere secondo anche se a intervallo dalla vincitrice, mentre Deep Purple Grif era terzo. Altro botto cronometrico è stato quello di cui si rendeva protagonista Enterprise Gar nel Premio Avis Montecatini: la figlia di Andover Hall, guidata da Antonio Di Nardo, anticipava la rivale dichiarata Etoile Ors e sfilava al comando dopo 300 metri, teneva botta agli assalti della coetanea affidata a Francesco Facci fino al chilometro in 1.14.4, poi si svincolava e vinceva netta al nuovo personale di 1.13.7 confermando pienamente quanto di buono si era già appreso l’ultima volta ad Albenga, quando la cavalla aveva debuttato per il nuovo training di Afrim Shmidra. Etoile Ors nei 600 finali poteva badare solo al secondo posto, salvato di stretta misura dalla rimonta di Faen Troot. Antonio Di Nardo concedeva subito il bis nel Premio Avis Regionale Toscana, la ‘reclamare’ a resa di metri per cavalli anziani, grazie a Ubi Boko Sm, stavolta per il training di Martin Levacovich: quarto dal via, il figlio di Zola Boko iniziava la sua risalita ad un giro dalla fine avvicinando progressivamente il leader Chopin Grif che, come già la scorsa settimana, si ritrovava senza argomenti al mezzo giro finale: Ubi Boko Sm passava senza colpo ferire e allungava per vincere a media di 1.16.4 sui 2040 metri. La penalizzata Cluny dei Greppi, seguiva il vincitore nella risalita esterna e terminava al secondo posto mentre Zodecar rimontava a sua volta il deludente Chopin Grif per il terzo. Nel Premio Avis Nazionale, l’handicap ad invito per cavalli di 4 anni valido come quinta prova del Trofeo Sesana, provava a mettere tutti nel sacco Drenalina che, conquistato il comando nella giravolta, completava il km in un tranquillo 1.21 e spiccioli e poi si giocava le sue carte accelerando nei 600 finali: dalla scia della battistrada scattava però Donaz che, servita a dovere dallo schema ‘al bacio’, alla fine prendeva il sopravvento, a media di 1.17.7 con Edoardo Baldi, sulla rivale di Claus Hollmann, che si appoggiava su una guida in retta e non poteva essere sostenuta pienamente da Tommaso Gambino. La volata per il terzo posto era vinta da Diva delle Badie davanti ad uno sfortunato Demone dei Venti, che aveva perso molti metri al via causa galoppo nella giravolta. In errore nella fase iniziale anche l’atteso penalizzato Dakota Ek. Da tempo in forma, Chiquitita trovava finalmente la sua prima vittoria della stagione al Sesana nel Premio Avis Provinciale Pistoia, la prova sui 1640 metri per cavalli di 5 e 6 anni con i gentlemen alla guida. Prestazione sensazionale quella dell’allieva di Manlio Capanna guidata dalla proprietaria Caterina Dami, perché nella chiusa veloce in 42.5 successiva ad un primo km tattico, la figlia di Moses Rob sapeva progredire in terza ruota e piegare nettamente in retta la pur valida Cornelia Op, che dopo aver scortato Mellby Invest si era sbarazzata del labile battistrada sull’ultima curva tentando l’allungo. Al terzo posto Come Chuck Sm. In chiusura della bella serata all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme, anche per Vasty di Poggio è arrivata la prima meritata affermazione della stagione: nel Premio Donatori di Sangue, la prova sul miglio per cavalli di categoria F/G, il cavallo allenato e guidato da Massimo Barbini capitalizzava al meglio il numero ideale di partenza per impostare un percorso di testa, distribuiva al meglio i parziali e nel finale e teneva a distanza di sicurezza l’appostato Bluez, imponendosi a media di 1.14.2, con bella chiusa in 28.4. Terzo dal via, Zoello manteneva sino in fondo il piazzamento. Adesso tutta la passione per il trotto e tutta la voglia di festeggiare il Ferragosto nell’appuntamento di martedì sempre sul circuito montecatinese per il gran premio cittadino alla sua 71^ storica edizione.

RED/Agipro

Foto: Rosellini - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password