Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/07/2024 alle ore 18:30

Ippica & equitazione

18/06/2024 | 16:00

Ippica, Mill Stream da battere nel Queen Elizabeth II Jubilee. Kinross, vincente a 6,00 su Sisal.it, sogna il colpaccio ad Ascot

facebook twitter pinterest
Ippica Mill Stream da battere nel Queen Elizabeth II Jubilee. Kinross vincente a 6 00 su Sisal.it sogna il colpaccio ad Ascot

ROMA – Una tradizione unica, e ineguagliabile, iniziata nel lontano 1711. Se si parla di ippica, a livello mondiale, il primo evento che arriva alla mente di tutti, appassionati e non, ha un nome ben preciso: Royal Ascot. Vuoi per la tradizione; vuoi per il prestigio dei presenti e dei partecipanti; vuoi per l’ulteriore fama che ebbe grazie a Audrey Hepburn, e al suo vestito bianco e nero in My Fair Lady, di cui quest’anno ricorre il sessantesimo anniversario, sta di fatto che i cinque giorni di eventi nell’ippodromo del Berkshire rendono la manifestazione unica nel suo genere. Sabato 22 va in scena il Queen Elizabeth II Jubilee dove Mill Stream si presenta come il cavallo da battere visto che gli esperti Sisal lo vedono primo al traguardo a 5,50 nelle quote antepost. L’erede di Gleneagles arriva all’appuntamento dell’anno forte della vittoria a York lo scorso mese.

Mill Stream dovrà guardarsi le spalle da Kinross, vincente a 6,00, che, fortissimo sui 1400 metri, ha mostrato qualche difficoltà in più sulla distanza più breve ma rimane temibilissimo. L’allievo di Ralph Beckett nelle ultime sei uscite è sempre salito sul podio e sogna la rivincita nel Queen Elizabeth II Jubilee dopo il quinto posto dello scorso anno.

Il terzo incomodo può essere Mitbaahy vincitore, un mese fa, sui 1200 metri di Curragh. Il cinque anni irlandese vuole regalarsi un pomeriggio di gloria e mettere in fila la concorrenza: l’ipotesi che Mitbaahy tagli il traguardo davanti a tutti è dato a 7,00.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password