Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2024 alle ore 21:07

Ippica & equitazione

15/11/2023 | 18:00

Ippica, all’Ippodromo Snai La Maura di Milano venerdì di trotto con sette prove tra cui il Premio Desiderio d’Esi

facebook twitter pinterest
Ippica all’Ippodromo Snai La Maura di Milano venerdì di trotto con sette prove tra cui il Premio Desiderio d’Esi

ROMA - All’Ippodromo Snai La Maura di via Lampugnano 95 a Milano, programma di venerdì 17 novembre che parte dalle ore 13:05 (cancelli aperti dalle ore 12 con ingresso gratuito - prove di qualifica alle ore 12:35 e 12:45, mentre la prova pubblica è dopo la 6^ corsa). La 42^ giornata di trotto è strutturata su sette corse e prevede, tra le altre, l’interessante corsa valida per il Premio Desiderio d'Esi Condizionata per cavalli di due anni non vincitori di 12.000 euro in carriera al via sui 2250 metri, posizionata come 3^ prova. Ma andiamo nel dettaglio e in ordine di uscita.

In pista avvio il Premio Looking Superb, con una doppia reclamare per cavalli anziani sulla distanza dei 1650 metri in cui quelli a reclamare per 8.000 euro dovranno recuperare un nastro di penalità ai cavalli a reclamare per 4.000 euro. Continental Ek ha le caratteristiche e il parziale per risalire da -20 e venire a capo dello start in cui i vari Zanzibar di Grana alla ricerca della miglior forma, Brothers e Bonetto Cas tenteranno la fuga. i pari età Alcoy dei Greppi a segno all’ultima ed Avasinis Jet le sorprese.

Segue il Premio Colbert Wf, corsa riservata ai cavalli di 2 anni che non hanno ancora ottenuto un successo nella loro carriera. Le due piazze d’onore ottenute da Fede As l’ultima esprimendosi in due minuti ne fanno un possibile punto di riferimento in una corsa comunque aperta e di difficile soluzione. Anche Fenech dei Veltri si è dimostrata costante e regolare doti che le aprono le porte del successo. Ovvia l’attenzione per il debuttante Ford As così come sono da attendere in progresso i due Bar, favola e Frankie e soprattutto Fangio Bi il cui motore fino ad ora è andato fuori giri.

Ed ecco, alla terza corsa, il Premio Desiderio d’Esi, la prova condizionata per cavalli di 2 anni non vincitori di 12.000 euro in carriera al via sui 2250 metri in cui l’imbattuto Frank Giò pur affrontando avversari più insidiosi riveste nuovamente il ruolo di favorito cristallino. I compagni di training Favola Ek e Fan Idole Vf puntano a contrastarne la leadership ed in ogni caso prenotano il podio. Final Word Bi in errore all’ultima e Filly Mail al contrario vincitrice a buona media rivestono ruolo di alternative.

A metà riunione un’altra prova condizionata, ma questa volta per i cavalli di 3 anni non vincitori di 5.000 euro in carriera e valido per il Premio Clarissa. Emotion Bi, a segno a Bologna pur senza rubare l’occhio, resta il punto di riferimento di questa corsa. England As, anch’esso confinato in seconda fila, deve riscattare l’ultima apparizione in cui era atteso protagonista. In prima fila i vari Eligibile Bi, Eagle Eyes ed Entry Roc sono attesi ad un piccolo salto di qualità. Attenzione ad Explosive La Torre veloce e capace di mettere tutti d’accordo. 

Alla 5^ corsa, invece, in pista ci sono i cavalli anziani di categoria C/D al via sui 1650 metri per il Premio Carlomagno d’Esi, in cui Capitano Pi, dopo tre rotture in handicap, ritrova l’autostart ed accentra l’attenzione con il compagno di training Caronte Trebì. Zandroz, piaciuto in occasione della vittoria di Torino, appare come lo scontato terzo nome mentre Anita Spritz, Cannes Dei Greppi e l’appostata Brigitte Roc puntano ad un piazzamento.

Penultima uscita con il Premio Cathrinelle, prova condizionata per sole femmine di 3 anni non vincitrici di 20.000 euro in carriera alle prese sui 1650 metri: Esmeralda d’Arc si presenta con un curriculum ineccepibile con tre vittorie e una piazza d’onore e riveste ruolo di chiaro favorita. Le compagne di training Ecstasy ed Evita Laksmy rappresentano solide alternative con la prima a segno in bello stile sulla pista mentre la Evita pur rientra dallo scorso luglio e pertanto con tutte le incognite del caso è la scelta di Alessandro Gocciadoro. Eva d’Arc seconda e Firenze ed Elenoire Roc in errore a Torino dopo valida impressione sulla pista rivestono con la “pigra” Etoile du Oz ruolo di sorpresa.

Chiude il bel venerdì di corse all’Ippodromo Snai La Maura di Milano il Premio Charmant De Zack, Handicap sui 1650 metri per cavalli di 4 anni in cui i vincitori fino a 20.000 euro in carriera tenteranno di capitalizzare i 20 metri di vantaggio rispetto ai vincitori fino a 60.000 euro in carriera. Occhi puntati proprio sui penalizzati che hanno nel lanciato Doctor Caf forte di quattro netti successi l’ovvio punto di riferimento. Dior Jadore cercherà di capitalizzare il nastro di vantaggio ed anch’esso supportato da ottima forma, vedi il successo in 1.13 all’ultima può complicare i piani al favorito. Restando allo start Den Ghiù Gnafa e De Gaulle Grif si augurano schema favorevole mentre gli altri due penalizzati Domingo Bar al via con Teo Zaccherini e Dingo valido al rientro e fuori quadro in occasione della trasferta Francese hanno il curriculum per tentare la difficile risalita.

Prossimo appuntamento con il trotto a Milano venerdì 24, mentre il mese di dicembre si apre alla grande con la Coppa di Milano, giovedì 7, prova di Gruppo III, preceduta dalla riunione di domenica 3. 

RED/Agipro

Foto credits Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password