Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/06/2024 alle ore 13:02

Ippica & equitazione

23/06/2023 | 14:22

Ippica: domenica da non perdere all'ippodromo Snai San Siro. Oltre alle corse, torneo di bridge di burraco, esposizione di cento supercar e animazione

facebook twitter pinterest
Ippica: domenica da non perdere all'ippodromo Snai San Siro. Oltre alle corse torneo di bridge di burraco esposizione di cento supercar e animazione

ROMA - Continua la serie di eventi all’Ippodromo Snai San Siro di Milano per questa estate di galoppo. Nell’ultima domenica di giugno l’impianto ippico milanese ospita nuove attività d’intrattenimento per un pubblico trasversale ma sempre con particolare attenzione ai bambini. Le novità del 25 sono il torneo di bridge e di burraco alla Buvette di Leonardo, ma anche l’esposizione di super-car della OneLife Rally nel parterre fronte tribuna principale durante tutto il pomeriggio, oltre ad un alto livello tecnico del programma di corse a partire dalle ore 16:30 fino alle 20:30 e che prevede, tra le sette prove, il Premio Bersaglio, il Gran Premio d’Italia e il Premio Estate, oltre alla finale del Circuito San Siro Sprint. Confermata, come sempre, l’animazione di Pepe Party con lo staff pronto a divertire i piccoli visitatori dai zero ai 13 anni nell’Area Kids: laboratori creativi, giochi di gruppo all’aperto, truccabimbi, baby-dance e molto altro ancora, mentre nello spazio in cui sorge la fontana d’ingresso di piazzale dello Sport 16, sono a disposizione i ponies del CIL – Centro Ippico Lombardo – per l’ebbrezza del ‘Battesimo della sella‘ per i bambini dai 3 ai 13 anni. Per gli amanti del bridge e del burraco si parte dalle ore 16 con i tornei e il sottofondo della Djset Sharon, il tutto accompagnato da pinza e bibite offerte a tutti i partecipanti. Il torneo di bridge si tiene sotto la supervisione di Steve Hamaoui della World Master la Federazione Mondiale di Bridge (WBF). Per partecipare al torneo la quota, pagabile all’ingresso dell’ippodromo in piazzale dello Sport 16, è di 30 euro, mentre per gli under 26 e gli allievi della scuola di bridge è di 20 euro. Sono in palio dei trofei per i primi tre classificati e non solo. La prenotazione è obbligatoria (per i dettagli: info@cocooners.com oppure contattare il numero 389 9317025). Non è la prima volta che l’impianto di galoppo milanese si presta a dare spazio ai tornei di bridge e di burraco. Nella giornata del 27 giugno del 2012, infatti, i giocatori seduti ai tavoli predisposti attorno alla statua del Cavallo di Leonardo furono ben 380 per un successo unico e molto apprezzato.

Spostandosi davanti alla tribuna principale, dalle ore 17 saranno esposte ben 100 super-car per gli appassionati del design e dei motori, ma anche per semplici curiosi. L’evento automobilistico di lusso, e con finalità benefiche, è organizzato da OneLife Rally che, partendo da Roma, toccheranno Milano, Venezia e Zagabria, fino a raggiungere la Romania, a Bucarest. Anche in questo caso l’Ippodromo Snai San Siro ha già ospitato eventi del genere; l’ultimo risale ad inizio ottobre del 2017 per l’11^ edizione del Trofeo Milano organizzato dal CMAE (Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca) a cui hanno fatto bella mostra di sé 101 vetture e 20 moto di particolare importanza storica e prodotte non più tardi del 1970. Lo spettacolo e le emozioni, però, saranno anche in pista dalle ore 16:30 per la 25^ giornata stagionale di galoppo con un programma strutturato su sette corse. Le più importanti sono il Premio Bersaglio, Listed Race sulla distanza di 1200 metri in dirittura valida per i cavalli di 3 anni ed oltre, il Premio Estate – Memorial Arturo Brambilla, Listed Race per i cavalli di 3 anni sui 1600 metri in pista grande, e poi il Gran Premio d’Italia, anche questa prova valida per i cavalli di 3 anni ma sulla distanza di 2400 metri sempre su pista grande. Ma vediamo nel dettaglio l’ordine delle corse della giornata milanese. Avvio di riunione con una condizionata maiden per i cavalli 3 anni sui 1.800 metri di pista media intitolata a Franco Pinna, cronista apprezzatissimo degli ippodromi di Torino e Novi Ligure. Corsa molto accattivante, e non solo per essere a questo punto della stagione, dove sarà il mercato a dirci molto, sia per il qualitativo inedito Sea And See, sia per l’importato ex francese Tremendous Machine, entrambi con tutte le cose a posto per puntare al bottino pieno, ma per quello che si è visto più da vicino si va dritti con Alpha Source, più che valido nelle due corse disputate nella carriera e pretendente quanto mai ovvio. Spessore tecnico quanto mai adeguato nel Premio Piero Celli, una prova ad Handicap Limitato sui 1.500 metri per i 3 anni ed oltre che ricorda un altro monumento tra i cronisti italiani. Piace Nepente, che non deve certo dimostrare niente a nessuno, ma il cui recente terzo posto rappresenta un numero che potrebbe bastare per chiudere anche una partita difficile come questa. Se Air Bud fosse di luna buona non avrebbe nessun timore reverenziale ed ovviamente c’è anche Please Exceed in prima linea nel suo tentativo di hattrick. Sopran Belgrado torna sulla distanza preferita, White Lips non sarà cattiva a fil di palo ma il suo lo fa sempre mentre The King’s Horses ha sempre corso bene raccogliendo meno di quel che avrebbe meritato. Dalla terza corsa si entra nel vivo del pomeriggio milanese. In pista il Premio Estate, listed sul miglio per i 3 anni che da qualche anno ricorda Arturo Brambilla. Impossibile immaginare un contesto più competitivo, dove tuttavia non si può non partire da Amabile, ovviamente da valutare sul secondo posto del Parioli, che rappresenta lo standard da oltrepassare per i suoi rampanti avversari. Tra questi il Mangiafuoco volante dello Sbarigia è in prima linea, ma pure l’Arabian Legend che ha annichilito gli anziani non scherza, o perché no lo stesso Ramadas che arriva fresco e dopo un’impressione notevole nella vittoria su cui resta. Per un piazzamento sono comunque tutti in corsa, nessuno escluso. Subito dopo la seconda listed del giorno è il Gran Premio d’Italia, per i 3 anni che affrontano il miglio e mezzo. Corsa piena di appeal e suggestione, e allora perché non abbandonarci totalmente al fascino indicando la femmina Taany, che anche nelle Oaks ha corso bene e che sulla distanza impegnativa potrebbe correre addirittura in progresso; la quota probabile fa il resto. Occhio anche all’altra femmina del gruppo, l’importata francese Between, anche se più quotati saranno i vari Certaldo, Cusano, The Blades, e pure Permare, in chiaro crescendo e già vincitore sulla distanza. Lo stesso Spirit Horse aveva vinto la sua maiden in splendido stile e non si può non menzionare l’incredibile consistenza di Sopran Blakey.

Tutto da vedere e gustare questo handicap di buona categoria sui 1.400 metri in dirittura per i 3 anni ed oltre intitolato a Luigi Gianoli. Non si fa certo fatica a trovare delle candidature, anche perché la forma generale del campo è decisamente valida, e tra le innumerevoli opzioni proviamo ad indicare Sunshine Day, che nel Santiago Soto Sprint ha colpo uno splendido secondo posto e che aveva già corso bene sulla pista e la distanza. Jar Jar Binks, Danny Ocean e Fidarsiemeglio che ha vinto molto bene contro i coetanei sono altri tre papabili quanto mai pericolosi e occhio anche a Chesterton che sta trovando la sua dimensione. Penultima con l’atteso Premio Bersaglio, da quest’anno Handicap Principale di tipo A per i velocisti di 3 anni ed oltre sui 1.200 metri. Corsa bellissima, oltre che incerta e di ottima rilevanza tecnico-qualitativa, con una scelta golosa orientata verso Pure Circle, ottima quarta nel Nogara e quanto mai stuzzicante tornando sulla velocità, ricordando che aveva battuto Talentuosa. Royal Lea, Noble Title e pure Enta Omry che non ne sbaglia una sono altri giovani pericolosissimi, mentre tra gli anziani meritano una citazione a parte Mitrandir, che qui a San Siro si trova a meraviglia, Agiato, che va sempre rispettato moltissimo, e Chiaroscuro, che si è messo ad andare forte anche su questa distanza. Chiude la splendida domenica di galoppo all’Ippodromo Snai San Siro di Milano la Finale del Circuito San Siro Sprint, sui 1.200 metri per i 3 anni ed oltre. Altro contesto dove può scapparci di tutto, anche se la forma attuale di Ovvio costituisce una base molto solida cui appoggiarsi, essendosi fatto onore anche in compagnie ancora più dure di questa. Tockins è un altro che avrà molti sostenitori, e a buon diritto, come gli stessi Strong Enough e Ilomilo, encomiabili per regolarità di rendimento. Tra i tanti altri che si potrebbero nominare, ci limitiamo a Funny Version, finora più efficace con un furlong in meno, e After Effect, che torna ad affrontare un compito più congeniale. Alla fine della sessione primavera-estate di questa stagione di galoppo mancano tre giornate: quella di mercoledì 28 giugno e poi quella clou di martedì 4 con il Premio De Montel, il Premio Mantovani e i Primi Passi, ed infine quella di venerdì 7 luglio. 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password