Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/09/2022 alle ore 12:01

Ippica & equitazione

01/07/2022 | 15:21

Italia Polo Challenge. Dove rotola il pallone ecco i cavalli: così i campi di calcio diventano teatro per l'Arena Polo

facebook twitter pinterest
Italia Polo Challenge. Dove rotola il pallone ecco i cavalli: così i campi di calcio diventano teatro per l'Arena Polo

ARZACHENA (SS) - Dove per tutta la stagione c'è stato il pallone e dove ha giocato l'ASD Porto Cervo (campionato di Promozione sarda), ora ci sono cavalli e cavalieri. Il centro sportivo Andrea Corda di Abbiadori, in questi giorni, ha cambiato pelle: il campo in erba è rimasto, ma sono sparite le porte tradizionali, parcheggiate fuori. E non c'è l'area di rigore, anche se una delle partite di Italia Polo Challenge si è conclusa proprio ai rigori, visto il risultato di parità alla fine dei quattro chukker (così vengono chiamati i tempi) regolamentari.

Per rendere il polo più praticabile e sostenibile, si sono inventati un modo nuovo di giocarlo: si chiama Arena Polo e, rispetto al polo tradizionale, non ha bisogno delle misure classiche del campo, 275X180 senza tavole di legno o 275X140 in presenza delle tavole. L'Arena Polo si può giocare sulla neve (come accaduto nella prima tappa di Italia Polo Challenge, quella di Cortina), sulla sabbia (come al Galoppatoio di Villa Borghese, durante lo CSIO di Piazza di Siena) o, appunto, su erba, rigorosamente naturale e non sintetica, come sta accadendo ad Abbiadori.

La variante dell'Arena Polo apre una nuova dimensione: i campi da polo tradizionale, che richiedono ovviamente costi di manutenzione maggiori, in Italia sono solo 11. I circoli affiliati alla Fise (Federazione Italiana Sport Equestri), invece, sono ben 1.500 e, potenzialmente, ci possono essere altrettanti campi per giocare a polo e oltre 170mila giocatori, tanti quanti sono i tesserati Fise in Italia. Se nel polo tradizionale, giocato quattro contro quattro viste anche le misure del campo, ogni giocatore monta altrettanti cavalli diversi nel corso di una partita (dopo ogni chukker si cambia cavallo, per salvaguardarne lo sforzo), nell'Arena Polo si gioca tre contro tre e si ha la possibilità di poter giocare più di un tempo con lo stesso cavallo, con un notevole abbassamento dei costi di trasporto, manutenzione e cura dell'animale.

Non si ha un cavallo di proprietà? Niente paura, sono numerose le strutture in Italia che offrono la possibilità di "noleggiare" il cavallo e di imparare a giocare a polo come accade con qualsiasi altra disciplina sportiva. Al Mondiale di Palm Beach in programma dal 26 ottobre al 6 novembre, tra l'altro, l'assegnazione dei cavalli alle singole squadre avverrà per sorteggio: i giocatori, quindi, sono abituati a montare anche cavalli non propri.

Il polo è "user friendly" e, con un corso della durata di circa tre mesi con frequenza di due o tre allenamenti settimanali, si è già pronti per gareggiare. E magari, un giorno, diventare protagonisti di Italia Polo Challenge, competizione entrata ormai nella sua fase decisiva. La seconda giornata ha visto la vittoria di Hendrick's Polo Team su Distretti Ecologici Polo Team, arrivata ai rigori (che ovviamente vengono tirati senza il portiere e da una distanza maggiore rispetto al tradizionale dischetto degli 11 metri).

ITP – I RISULTATI: Questa sera sono in programma le due semifinali incrociate dopo i risultati delle prime due partite: alle 20.30 scenderanno in campo Poltu Quatu Polo Team (sconfitto mercoledì sera da U.S. Polo Assn Team) e Hendrick's Polo Team, mentre a seguire si sfideranno proprio Distretti Ecologici Polo Team e U.S. Polo Assn. Team. Le due perdenti, sabato sera, giocheranno la finale per il terzo posto; le due vincenti, invece, si contenderanno il titolo di campione della tappa sarda. L'ingresso è gratuito e, ogni sera, al centro sportivo di Abbiadori è presente un villaggio ospitalità, con le serate dedicate al polo accompagnate da raffinate degustazioni eno-gastronomiche, cene a tema, dj set e musica dal vivo, con la direzione artistica di MCeventz e l'organizzazione di Tramp Events.

Foto credits Max Giorgioni

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Pratoni 2022 un evento che lascia il segno

Pratoni 2022, un evento che lascia il segno

26/09/2022 | 19:10 ROMA - Il sipario sui FEI World Championships Pratoni 2022, è calato ieri e l'eco del successo organizzativo dell'evento, che nei quindici giorni ha visto ben 51.000 presenze tra spettatori e addetti...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password