Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/06/2024 alle ore 20:45

Piazza di Siena

26/05/2023 | 16:50

Da zero all'Italia Polo Challenge. La favola di Giambarresi, Fioranelli e Murgolo: la prima volta della NextGen azzurra a Piazza di Siena

facebook twitter pinterest
Da zero all'Italia Polo Challenge. La favola di Giambarresi Fioranelli e Murgolo: la prima volta della NextGen azzurra a Piazza di Siena

ROMA - Dodici atleti in campo, nove italiani. È una tappa di Italia Polo Challenge tricolore quella che è iniziata ieri sera al Galoppatoio di Villa Borghese. Grande pubblico sulle tribune a pochi passi dal campo di sabbia, e una stragrande maggioranza di giocatori cresciuti nel nostro Paese. È l'effetto "pop" portato dal circuito organizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Sport Equestri e che, con il passare delle tappe, ha avvicinato sempre più persone alla pratica del polo, giocato con un format a campo ridotto - e quindi più accessibile sotto molti aspetti - rispetto al polo tradizionale. Ci sono i veterani, i campioni d'Europa Stefano Giansanti, Therence Cusmano, Miguel Lagos Marmol, ma scorrendo la lista delle squadre si trovano altri nomi "familiari", come Fabrizio Facello, Goffredo Cutinelli Rendina e Paolo Grillini, visti più volte a questi livelli. Ma c'è anche la NextGen del polo italiano, giocatori che in questa edizione di Italia Polo Challenge hanno debuttato a livello internazionale.

La prima volta di Massimo Giambarresi, Davide Fioranelli e Fabrizio Murgolo, tutti romani, nasce al Roma Polo Club, dove Patricio Rattagan - presidente e direttore sportivo del circuito - è responsabile della scuola di polo. Storie diverse, iniziate con un passaparola (come quella di Fioranelli), dall'aver visto immagini di polo che hanno generato curiosità (come quella di Murgolo) o dalla passione della figlia. Massimo Giambarresi ha cominciato così: "Lo vedevo tutti i giorni al club - racconta Rattagan -. Finché non gli ho fatto la proposta: perché non provi a giocare a polo? E così gli è nata la passione". Con un anno di lavoro, Massimo, Davide e Fabrizio sono arrivati fino a Piazza di Siena: "Nessuno di loro fino a un anno fa sapeva montare a cavallo. Si comincia prima di tutto facendo sì che si monti bene. Il cavallo va gestito, bisogna essere tutt'uno con il cavallo: bisogna montare bene perché il polo è uno sport molto intenso, che può essere pericoloso se non si sa montare nel modo giusto". Primo step, la tecnica a cavallo: "Il polo non si gioca né al passo né al trotto. Bisogna iniziare a galoppare bene, a fermarsi, a girarsi su se stessi. Si fanno i conetti, i birilli, ci si allena alla frenata in linea retta senza che il cavallo si giri". Poi si passa alla tecnica: "Una volta che si ha una stabilità sul cavallo, gli do la stecca e da lì i ragazzi cominciano a galoppare e a colpire la palla". Il livello di handicap dell'Italia Polo Challenge, per questa tappa di Roma, è stato abbassato a sei gol: così, per Giambarresi, Fioranelli e Murgolo si sono spalancate le porte di Piazza di Siena. Hanno tutti tra i 30 e i 40 anni (segno che non c'è un'età per iniziare a giocare) e, in 12 mesi, sono partiti da zero e arrivati all'Italia Polo Challenge.

IL TORNEO Ieri, nella giornata di apertura, successi per Harpa-HPE (8-5 1/2) su U.S. Polo Assn., mentre equilibratissimo è stato il match tra Union ed Engel & Völkers, vinto per differenza di handicap (6 1/2-6) da Union. Stasera si torna in campo per le due semifinali. Ai bordi del campo, il ristorante e il Natuzzi Polo Garden, con un'area pouf a impatto ambientale zero.

I RISULTATI DI GIOVEDI'

U.S. POLO ASSN. vs HARPA – HPE 5 1/2-8

UNION vs ENGEL & VÖLKERS 6 1/2-6 

 

IL PROGRAMMA DI STASERA (gare in diretta streaming sui siti fise.it, piazzadisiena.it, horseandcountry.tv e prensapolo.com)

ore 20.30 HARPA – HPE-ENGEL & VÖLKERS

ore 21.30 UNION-U.S. POLO ASSN.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password