Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/06/2024 alle ore 11:00

Altri sport

22/01/2024 | 16:10

MotoGP 2024, Ducati protagonista: bookmaker spaccati sulla sfida Marquez-Bagnaia

facebook twitter pinterest
MotoGP 2024 Ducati protagonista bookmaker sfida Marquez Bagnaia

ROMA – Tra poco più di un mese dal circuito di Losail, in Qatar, prenderà il via la nuova stagione di MotoGP, che si preannuncia una delle più spettacolari degli ultimi anni. L’attenzione di tutti, compresi i bookmaker, è  tutta su Marc Marquez, passato dalla Honda alla Ducati del team Gresini e deciso a sfidare Francesco Bagnaia, vincitore degli ultimi due mondiali. Un testa a testa appassionante che divide gli analisti: secondo gli esperti di William Hill, infatti, il nono mondiale del “Cabroncito” si gioca a 1,66, mentre Pecco è staccato a 3,50. Di diverso avviso gli esperti di Planetwin365, secondo cui l’italiano, a 2,40, è leggermente favorito sullo spagnolo, a 2,50. Subito dietro ecco Jorge Martin, che, dopo aver conteso il titolo a Bagnaia nel 2023, proverà a dire la sua anche nel nuovo anno: il colpo di “Martinator” vale tra 3,50 e 6 volte la posta.

GLI OUTSIDER - A seguire troviamo Brad Binder e Marco Bezzecchi, pronti a ricoprire di nuovo il ruolo di outsider, proposti entrambi a 10, davanti a Enea Bastianini, a 16, alla ricerca del riscatto dopo una prima stagione a dir poco tribolata in sella alla Ducati ufficiale. Più attardate le Aprilia di Maverick Vinales e Aleix Espargaro, proposti rispettivamente a quota 26 e 33.

Ma se tra i primi otto contendenti al titolo ci sono ben sette piloti confermati negli stessi team dello scorso campionato, il 2024 è caratterizzato da numerosi cambi di “casacca”: Fabio Di Giannantonio, protagonista di un finale di stagione di alto livello nel 2023 e passato ora al team VR46, si gioca a 41, davanti al talentino Pedro Acosta, rookie del team GASGAS proposto a 51; e poi, ancora, per gli analisti di William Hill e Planetwin365 occhi puntati anche su Luca Marini, passato alla Honda ufficiale, proposto tra 66 e 101 volte la posta, e Franco Morbidelli (Ducati Pramac), a 51. Per il “Morbido” stessa quota dell’ex compagno di squadra Fabio Quartararo, rimasto su una Yamaha completamente da rifondare e che ha visto l’arrivo di Alex Rins, proposto a 101.

I TEAM - In quota è dominio Ducati anche per quanto riguarda il titolo di miglior team: nel 2023, la Prima Pramac Racing ha riscritto la storia come primo team indipendente a vincere il trofeo. Ora il bis si gioca a 5,50, ma nelle previsioni è avanti ancora una squadra indipendente, ovvero proprio il team Gresini dei fratelli Marquez, a 2,10, davanti al team Ducati Lenovo di Bagnaia e Bastianini, a 2,25. Più staccate la KTM del team factory, a 5,50, e l’ultimo team Ducati, il VR46 MotoGP Team, a 10. Nessuna speranza per Yamaha (51) e per i due team Honda, Repsol e LCR, entrambi a 101.

AB/Agipro

Foto credits Simon Patterson CC BY-SA 4.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password