Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/06/2022 alle ore 09:00

Altri sport

16/06/2022 | 14:14

Risveglio Ferrari: a Montreal Leclerc favorito per la Pole su Betaland

facebook twitter pinterest
Risveglio Ferrari: a Montreal Leclerc favorito per la Pole su Betaland

ROMA - Allarme Rosso in casa Ferrari. La Scuderia di Maranello dopo un inizio di stagione esaltante ha cominciato a mostrare una serie di fragilità, soprattutto nella tenuta in gara, e alla vigilia del Gran Premio di Montreal – nono appuntamento della stagione 2022 – Charles Leclerc ha 34 punti di ritardo rispetto al leader della classifica piloti Max Verstappen ed è stato superato anche da Sergio Perez, seconda guida della Red Bull.

Domenica 19 giugno alle 20:00 la Ferrari ha però una nuova occasione per rifarsi sotto, con le quote della lavagna scommesse di Betaland che danno le due Rosse assolutamente in corsa per la vittoria. Il favorito è ovviamente Verstappen, capace di chiudere al primo posto quattro degli ultimi cinque gran premi.

Il campione del mondo in carica domina i pronostici della vigilia canadese e si gioca vincente a quota 2,00, con Leclerc che resta minaccioso a 3,00 volte la posta. Dietro la coppia di testa Sergio Perez continua a conquistare fiducia e la sua seconda vittoria stagionale vale quota 5,00. Poi Carlos Sainz a 12 e le due Mercedes di Hamilton e Russell entrambe a 33.

In chiave pole position, in vista del Gran Premio di Montreal, arrivano conferme e la Ferrari è ancora più che competitiva con Leclerc favorito a 1,95, mentre Verstappen è staccato a 3,50.

Situazione molto diversa invece nelle scommesse antepost. Nel mondiale Costruttori 2022 la Red Bull sembra essere vicina alla prima fuga stagionale e il titolo è proposto a 1,30, con la Ferrari a 3,50. Anche per quanto riguarda il Mondiale Piloti Verstappen si gioca campione a 1,35, Leclerc a 3,50.

RED/Agipro

Foto credits: Ferrari media

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password