Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/07/2024 alle ore 20:38

Scommesse

01/06/2024 | 15:46

Lei numero uno a Palermo, lui numero tre: l'amore al tempo del padel di Cristian Calneggia e Lara Meccico

facebook twitter pinterest
mediolanum padel cup Lei numero uno a Palermo lui numero tre: l'amore al tempo del padel di Cristian Calneggia e Lara Meccico

PALERMO - Colleghi sui campi di padel, compagni nella vita. Cristian Calneggia, ex top 20 mondiale e lo scorso anno numero uno in Italia, e Lara Meccico -  n° 9 del ranking FITP e a Palermo n°1 del tabellone con Chiara Giaquinta -  catalizzano l'attenzione alla Mediolanum Padel Cup di Palermo in corso al Country Time Club di Mondello non solo per le loro prestazioni sul campo. Amore e racchette al tempo del torneo siciliano: lui, numero 3 del seeding insieme a German Tamame, ha appena conquistato la semifinale, lei è la favorita del torneo e vive il momento con l'inconfondibile sorriso di chi pensa positivo, anche nel legame speciale che li lega ormai da due anni. "Conoscevo già Cristian perché lo incrociavo spesso nei tornei, ma tra noi è iniziato tutto a Cosenza, in occasione di un torneo organizzato lì - racconta Lara, originaria proprio della provincia calabrese - Aiutavo l'organizzazione e mi è stato chiesto di andarlo a prendere all'aeroporto. Quella sera stessa siamo usciti, poi l'anno scorso è venuto a lavorare a Cosenza. Da allora non ci siamo più fermati e ora viviamo insieme". 

COMPLICITA' Una vita vissuta a ritmo intenso, tra convivenza in famiglia e spostamenti frequenti per i tornei in tutta Italia: "Giochiamo praticamente ogni settimana in un posto diverso, andando sempre insieme. E in questo modo equilibriamo anche il nostro rapporto: a casa sono io la più rompiscatole tra i due, ma in campo è sicuramente lui". Se chiedi loro chi è più forte Cristian dice: “Lei” e Lara: “Io” e ridono di gusto. Una complicità evidente anche nei cambi di campo del match di Cristian: Lara seduta in panchina a fare anche un po' da coach: “Gioca semplice, ti basta per portarla a casa”, pochi secondi di pausa, pochissime parole, ma accompagnate da gesti e sguardi di due atleti che si capiscono alla perfezione e di due compagni di vita che condividono ogni momento della giornata. E quando Cristian rientra in campo, Lara lo guarda con dolcezza: “Lui è fatto così, gli piace giocare difficile per dare spettacolo, per la gente che è qui a guardare il suo match con German (Tamame ndr). Lara ammira il suo Cristian e confessa: "gli ruberei l'uscita di parete di rovescio...". Per poi aggiungere, scherzando ma non troppo: "a lui potrebbe far comodo la mia vìbora sul lungolinea, il colpo migliore che ho". Colpi che hanno provato anche oggi nell'allenamento fatto in coppia su uno dei campi del club.

OBIETTIVI Passando all'impegno nel torneo e alle prospettive nella Mediolanum Padel Cup, la numero 9 del ranking FITP spiega che "ho giocato contro una ragazza di Cosenza (Francesca Candelieri, ndr) quindi un derby. Io e Chiara siamo le favorite essendo le numero uno del tabellone, anche se il padel outdoor è sempre più imprevedibile, soprattuto per Chiara che si allena a Lugano quindi quasi sempre indoor. Sicuramente puntiamo a  vincere e arrivare fino in fondo". E poi c'è l'obiettivo di confermare il titolo di campionessa italiana già conquistato lo scorso anno insieme al Circolo Aniene di Roma, e a cui darà la caccia la prossima settimana. "Ma soprattutto voglio continuare a divertirmi, e voglio farlo insieme a Cristian".

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password