Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/12/2018 alle ore 17:15

Vinci Casa

13/12/2017 | 11:36

Winchef 2017: domani la finalissima al Sisal Wincity Milano Diaz

facebook twitter google pinterest
sisal wincity

ROMA - Tutto pronto per la sfida finale di Winchef 2017. La battaglia più agguerrita decreterà il vincitore assoluto del contest culinario che ha visto le principali sale Sisal Wincity d’Italia a fare da palcoscenico - si legge in una nota - a eventi ispirati a esaltare l’arte del buon cibo e non solo. Quattro tappe, Milano, Catania, Firenze e Roma, che avevano ognuna tanto da raccontare in luoghi concepiti per osservare, assaggiare, imparare, ridere, per vivere insieme momenti culinari davvero intriganti e originali in spazi dove spensieratezza, svago e benessere si coniugano con il buon cibo, per nuove e uniche esperienze di intrattenimento. È stato lo chef Angelo Troiani conduttore e giudice di un contest inedito che ha visto coinvolti ben 12 chef di elevata e riconosciuta professionalità. Pronti sempre a mettersi in gioco, a creare e stupire. Ma è stato solo uno chef per tappa ad avere diritto alla finalissima, pronto a esprimere ancora una volta il meglio di se stesso. Il contest è stato un inno alla bontà, ai colori, alla creatività e originalità. Ma soprattutto Winchef 2017 ha dato voce alle tradizioni locali, al rispetto del territorio e della salubrità grazie alla realizzazione di ricette interpretate con amore e passione e un pizzico di sapienza. Domani, 14 dicembre, nel corso della finalissima, sarà proclamato il vincitore assoluto. Su 4 finalisti sarà la sfida decisiva, forse la più faticosa ma anche quella che darà la massima soddisfazione. Nella finalissima gli chef si prepareranno su 3 ricette: “linguine al pesto”, “minestra di ceci” e “gnocchi alla sorrentina”. Ma solo poco prima del gong di inizio del contest, verrà estratta la ricetta della sfida.
Occorrerà avere mente libera, sangue freddo e grandi doti di organizzazione per poi escludere gli ingredienti che non serviranno da quelli invece richiesti nell’esecuzione della ricetta! E chissà che poi dall’ingegno non nascano varianti della ricetta in sfida ancora più stuzzicanti e inedite. In campo solo la voglia di mettersi in “gioco” e gusto, tecnica di preparazione, salubrità e riproducibilità. Saranno questi i criteri che comporranno la scheda di valutazione della giuria e sui quali saranno “misurati” gli chef in gara da due rigorose e severe giurie.Da un lato vi sarà la giuria “tecnica” – composta da esperti del settore enogastronomico - che esprimerà opinioni esperte in materia di competenza food, affiancata da una giuria “popolare” – sempre composta da 3 persone- perché, la ricetta deve piacere anche solo e semplicemente per il suo sapore.
Per la finalissima di Winchef 2017 la giuria tecnica sarà composta oltre che dalla giornalista Alessandra Fenyves anche dalle food blogger Luisa Ambrosini di “tacchiepentole.com” e Germana Busca di “lericettedimammagy.com”. Lo chef vincitore, oltre ad un premio in denaro, firmerà il piatto che verrà inserito nel menù delle sale Sisal Wincity di Catania, Firenze, Milano e Roma, come espressione della creatività, estro, ingegno, di una tradizione tutta ‘italiana’. I finalisti in gara saranno Carmine Migliaro (ristoratore, consulente free lance, Vincitore della tappa di Milano con il piatto: “Rivisitazione del risotto allo zafferano”) Giuseppe Raciti (Ristorante “Zash Country”, Vincitore della tappa di Catania con il piatto “Sarda a beccafico in carrozza tra Sicilia Orientale e Occidentale”), Stefano Pinciaroli (Ristorante “PS”, Vincitore della tappa di Firenze con il piatto “La ribollita”), Antonio Gentile (Ristorante “Red Fish”, Vincitore della tappa di Roma con il piatto: “Ravioli con ripieno di pollo e peperoni”). Per il pubblico sarà un’occasione da non perdere: tutti gli ospiti presenti al Sisal Wincity Milano Diaz, in Piazza Diaz 7, avranno anche l’occasione per degustare due creazioni culinarie di Angelo Troiani, ispirate e in tema con la finalissima Winchef 2017, ma con quel pizzico in più che solo uno chef stellato come Troiani saprà regalare: “minestra di ceci, lardo rosmarino e cumino” e “trenette al pesto e semi di lino”. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password