Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 12:00

Attualità e Politica

20/09/2016 | 15:06

Pesaro, ordinanza anti-ludopatia: Sale giochi e slot attive solo dalle 10 alle 23

facebook twitter google pinterest
Slot pesaro limi orari

ROMA - Sale giochi aperte dalle 10 alle 23, festivi compresi, slot machine operative nella stessa fascia oraria. È quanto prevede l'ordinanza sindacale del Comune di Pesaro per limitare gli effetti del gioco patologico, illustrata oggi nel capoluogo marchigiano. La nuova misura, che entrerà in vigore nei prossimi giorni, è stata ispirata da una mozione presentata  dal consigliere del M5S Federico Alessandrini, approvata all’unanimità nei mesi scorsi. I nuovi orari per il gioco, dunque, si applicheranno alle sale giochi autorizzate, comprese le sale VLT, sale bingo e sale scommesse. Stesso discorso per le slot machine, anche quelle collocate in esercizi come bar, tabacchi, ristoranti e alberghi: nelle ore di divieto gli apparecchi dovranno rimanere spenti. Negli esercizi in cui si trovano gli apparecchi da intrattenimento, il titolare dovrà far osservare l’ordinanza e avrà l’obbligo di esporre su apposite targhe e in luogo ben visibile al pubblico, cartelli di avvertimento sul rischio di dipendenza da gioco. «Finalmente abbiamo concluso l’iter per l’emanazione dell’ordinanza sindacale che limita gli orari delle slot – ha detto oggi in conferenza stampa l’assessore alla Gestione deleghe Antonello Delle Noci - Un percorso lungo e non privo di ostacoli, che si è concretizzato nell’ordinanza che entrerà in vigore a giorni. Voglio ricordare che i sindaci infatti non hanno potere di limitare l’installazione delle slot machine, ma ora, in seguito alle decisioni di Tar e Consiglio di stato, hanno la facoltà di limitare gli orari». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password