Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 18:08

Estero

01/12/2016 | 09:04

Uk, Gambling Commission: massima attenzione su gioco minorile, regole severe e prevenzione

facebook twitter google pinterest
uk gambling commission gioco minorile

ROMA - Il tasso di partecipazione al gioco tra i giovani di Inghilterra e Galles, compresi in un’età tra gli 11 e i 15 anni, è del 16%, sono 450mila i minorenni che ogni settimana scommettono o partecipano ad altre forme di “gambling”. E’ quanto rivela l’ultimo report pubblicato dalla Gambling Commission britannica, secondo cui 9mila minori rischierebbero di sviluppare comportamenti di gioco problematici. Il tasso di penetrazione del gioco è triplo rispetto al 5% per i minori tra gli 11 e i 15 anni che hanno fumato, mentre l’8% ha bevuto alcool. “Spesso veniamo messi sull’avviso riguardo ai rischi per i nostri ragazzi relativi al fumo, all’alcool e alle droghe - dice Tim Miller, direttore esecutivo della Gambling Commission - Tuttavia la ricerca mostra che il rischio che si avvicinino ai giochi vietati è maggiore. Vogliamo rassicurare i genitori che le nostre regole sono severe e puntano a prevenire e contrastare il gioco minorile e interveniamo in maniera decisa su chi trasgredisce. Ci rendiamo conto che esistono alcune attività di gioco consentite anche ai minori - come quelle che permettono di vincere giocattoli o altri premi - e che spesso si fanno scommesse tra amici. Ma vorremmo incoraggiare i genitori a mettere in guardia i propri figli sui rischi che comporta l’azzardo, così che chi sceglierà di giocare in età adulta lo faccia in maniera sicura e responsabile”.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password