Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 20:48

Ippica & equitazione

17/10/2016 | 08:55

Ippica, Schiavolin (Ad Snai): «Ippodromo San Siro diventerà un punto di attrazione per la città»

facebook twitter google pinterest
ippica schiavolin snai san siro

MILANO  «Oltre alle corse spettacolari, la giornata di oggi (ieri per chi legge, ndr) è stata un test importante perché applichiamo un nuovo ‘format’: la proposta “street food & music” vuole offrire a Milano e ai milanesi una alternativa  per trascorrere le domeniche pomeriggio, l’ippodromo offre un grande parco aperto a tutti per esser vissuto da tutti e diventare un punto di attrazione per la città». Così Fabio Schiavolin, amministratore delegato del Gruppo Snai
 ha commentato la giornata di ieri all'ippodromo di San Siro, dove oltre al Gran Premio Jockey Club, il pubblico è stato coinvolto in una lunga giornata di intrattenimento, a base di musica e street food: «Siamo in contatto costante con il Comune di Milano, abbiamo idee, progetti, proposte che presenteremo per far sì che l’ippica diventi più nota, più appassionante e più piacevole per tutti. Il nostro prossimo banco di prova sarà il 12 novembre con la giornata di chiusura della stagione di corse dedicata alle corse in ostacoli, abbiamo nuove sorprese da proporre». Un'inziativa da replicare che si inserisce quindi in un progetto più generale di rilancio cultura dell'ippica: «L'ippodromo del galoppo è un asset fondamentale per il nostro gruppo e vorremmo lo fosse anche per la città di Milano - ha aggiunto Schiavolin  – Oggi tocchiamo le centomila presenze dall’inizio della stagione di corse, si sta rivelando vincente il nostro format che prevede di affiancare alle corse eventi collaterali e iniziative  in grado di attrarre un pubblico più ampio dei semplici appassionati, giovani, famiglie e chi non è mai stato in un ippodromo. Nella prossima stagione vogliamo lavorare ancor più in sintonia con l'amministrazione comunale per proporre un programma ancora più completo e accattivante, puntiamo a un palinsesto ben strutturato per far sì che quello di Milano diventi un modello per gli ippodromi italiani». (fine) RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password