Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Ippica & equitazione

13/08/2016 | 16:01

Lega Ippica Italiana: “Dopo Collegato Agricolo siamo pronti ad accogliere operatori di galoppo e trotto”

facebook twitter google pinterest
lega ippica italiana collegato agricolo

ROMA - “Riconosciamo nel Collegato Agricolo i valori già espressi in Delega Fiscale e siamo pronti ad accogliere tutti gli operatori del galoppo e del trotto, oltre alle Società di Corse, che hanno i requisiti morali ed imprenditoriali richiesti, per metterli nelle condizioni di riappropriarsi di quanto ci hanno portato via, la dignità ed il controllo del nostro settore”. Così la Lega Ippica Italiana commenta in una notta la recente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle misure di rilancio del settore contenute nella delega al Governo per il ‘riordino degli enti, società ed agenzie vigilati dal Mipaaf’. “La volontà del Governo, con il Collegato Agricolo - continua la nota - è quella di privatizzare completamente il nostro settore dando piena autonomia gestionale ad un Organismo (Lega Ippica Italiana) formato dalle Aziende dell’ippica e accompagnarlo per 5 anni fino al raggiungimento della totale autonomia economica”. Tuttavia, si legge, “parlare di Bando di gara non è assolutamente corretto. Ci aspettiamo una procedura di evidenza pubblica che valuti in modo oggettivo e trasparente la corrispondenza agli obbiettivi della legge del progetto presentato, la sostenibilità e la coerenza del Business Plan, la solidità e l’affidabilità dei soggetti promotori soci dell'Organismo”. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

 Ippica San Ambrogio Gran Criterium di trotto milano

Ippica: Sant’Ambrogio con il Gran Criterium di trotto

06/12/2016 | 13:12 ROMA - Il mercoledì di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, è tutto da vivere all’ippodromo del trotto La Maura con il Gran Criterium, corsa di Gruppo 1 per soli puledri di due anni. Dedicata alla memoria di...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password