Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Scommesse

10/08/2016 | 11:12

Scommesse: Betaland.it, a luglio +82% dopo l’avvio di giugno

facebook twitter google pinterest
betaland enjoybet raccolta scommesse

ROMA - Prosegue la crescita di OIA Services LTD nel mercato del gioco online in Italia con i due marchi Betaland ed Enjoybet. A luglio, malgrado la stagione estiva, la raccolta di scommesse sportive ha fatto segnare un +82% rispetto a giugno, sfiorando quota 3,7 milioni. "Si tratta di un risultato molto favorevole che conferma la bontà degli investimenti fatti sul prodotto e l'ottimo riscontro sulle politiche di allibramento" commenta Michele Sprovieri, Managing Director di OIA Services LTD, che aggiunge "già a giugno gli scommettitori ci avevano premiato durante gli Europei. Questa tendenza si è ulteriormente rafforzata grazie ad un posizionamento aggressivo ma equilibrato sul mercato. Stiamo scaldando le macchine per l'inizio dei campionati maggiori, avremo ancora più novità e stiamo lavorando per un palinsesto completo su live, prematch e tutti i principali sport".

Al risultato sullo sport si aggiunge anche il casinò che ha superato i 130 mila euro di NGR. "Siamo soddisfatti", chiude Sprovieri, "ma non ci fermiamo certo qui. Abbiamo un programma molto serrato di rilasci di miglioramenti di prodotto e di nuovi giochi e intendiamo rispettarlo rigorosamente. L'azienda è tutta mobilitata per conseguire gli obiettivi strategici ed anche i fornitori ci stanno supportando al meglio."

OIA Services LTD malgrado l'avvio dell'operatività sull'online a giugno è già entrata tra le top ten del mercato delle scommesse rappresentando una delle startup di maggiore successo nell'ambito del mercato regolato italiano. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

betaland f1

F1, nelle quote Betaland è caccia all’erede di Rosberg

02/12/2016 | 17:58 ROMA - Cala il sipario sulla Formula 1 e su Nico Rosberg, che dopo la brillante vittoria del Mondiale ha deciso di ritirarsi. In casa Mercedes, come in lavagna, è già caccia al sostituto. Tra vecchie e nuove glorie, il...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password