Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/09/2022 alle ore 20:49

Attualità e Politica

22/09/2022 | 13:12

+++Tassa 500 milioni, Corte di Giustizia Ue: "Norma non giustificata dal miglioramento delle finanze pubbliche"+++

facebook twitter pinterest
+++Tassa 500 milioni Corte di Giustizia Ue: Norma non giustificata dal miglioramento delle finanze pubbliche+++

ROMA - La tassa da 500 milioni introdotta nel 2015 dal Governo Renzi per i concessionari di slot e videolottery non può essere giustificata «sulla scorta di obiettivi fondati esclusivamente su considerazioni attinenti al miglioramento delle finanze pubbliche». È quanto scrive la Corte di Giustizia Europea nella sentenza sulla causa relativa all’extra addizionale introdotta dalla legge di stabilità e abrogata l’anno successivo. Secondo i giudici comunitari il principio della tutela del legittimo affidamento a cui le società di gioco si sono appellate contro la norma «non osta, in linea di principio, ad una normativa nazionale che riduca temporaneamente» il compenso dei concessionari pattuito nelle convenzioni, a meno che non risulti - tenuto dell'impatto sulla redditività e gli investimenti - che ai concessionari «non è stato lasciato il tempo necessario per adeguarsi a questa nuova situazione». (segue)

Foto credits Brian Turner CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password