Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/02/2020 alle ore 19:02

Attualità e Politica

17/01/2020 | 16:46

Antiriciclaggio, Razzante (Univ. Bologna): "Maggiore consapevolezza del settore, ma serve Testo unico sui giochi "

facebook twitter google pinterest
Antiriciclaggio Razzante (Univ. Bologna): Maggiore consapevolezza del settore ma serve testo unico sui giochi

ROMA - Nel 2019 le segnalazioni inoltrate da operatori del settore del gioco all'Uif, l'Unità di Informazione Finanziaria di Bankitalia, sono state 6470: 3.100 nel primo semestre e 3.370 nel secondo semestre, in aumento rispetto alle 5.067 del 2018. Una crescita dovuta «ad una maggiore consapevolezza - della quale sarebbe giusto che la politica e la Commissione antimafia prendano atto - e sensibilità del comparto. Oltre che, ovviamente, agli schemi pubblicati dalla stessa Uif, che hanno dato essenziale contributo di chiarezza agli operatori per implementare corrette segnalazioni». Lo spiega ad Agipronews Ranieri Razzante, professore di Legislazione antiriciclaggio all'Università di Bologna con radicate competenze nel gaming, commentando il report e i dati diffusi dall'Uif. In merito alla relazione tra la criminalità e il settore dei giochi, il direttore dell'Uif, Claudio Clemente, ha evidenziato che "in un numero rilevante di casi le segnalazioni relative a giochi coinvolgono soggetti in qualche modo già associabili a fenomeni criminali". Secondo Razzante il contrasto alla criminalità è efficace e «lo fanno le forze dell'ordine, e già bene. Consiglio invece un un irrigidimento della normativa autorizzativa e dei controlli sull'online, vero problema del settore. Mi ha fatto piacere constatare che Clemente abbia ricordato che il gioco è soggetto a riserva di legge statale, per cui invito a considerarlo tale come altre attività, non un affare mafioso, ovviamente da reprimere con forza laddove lo divenga». In merito, infine, all'esigenza di rafforzare l'autorità di vigilanza antiriciclaggio nel settore, Razzante sottolinea: «L'autorità di vigilanza è Uif per le segnalazioni, Adm per la stabilità, la Guardia di Finanza per i controlli. Sarebbe opportuno individuare più precisamente le funzioni ed interazioni. Per questo motivo da tempo invoco un Testo unico sui giochi», conclude.

SA/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi la settimana in un clic

Giochi, la settimana in un clic

28/02/2020 | 16:45 LUNEDI' 24 FEBBRAIO Gioco online, Spagna: stretta sugli operatori, stop all'80% delle pubblicità - Le misure proposte «rappresentano un primo passo» per affrontare il tema del gioco patologico. Il decreto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password