Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/04/2024 alle ore 19:00

Attualità e Politica

02/11/2023 | 11:20

Controlli sui giochi, Dl Bilancio: nel 2024, indice di presidio sul territorio aumenta dal 20 al 22%

facebook twitter pinterest
Controlli sui giochi Dl Bilancio 2024 indice presidio territorio aumenta 20 22

ROMA – L’indice di presidio nel settore dei giochi (ovvero il rapporto percentuale tra esercizi controllati e platea di riferimento) salirà ad almeno il 22% nel 2024, contro la precedente previsione del 20%. È quanto si legge nel programma “Regolazioni contabili, restituzioni e rimborsi d'imposte”, inserito nella missione “Politiche economico-finanziarie e di bilancio e tutela della finanza pubblica”, all’interno del Dl Bilancio a firma del Ministro dell’economia e delle finanze, Giancarlo Giorgetti. L’indicatore, che misura la capacità di assicurare un ambiente di gioco responsabile e rispettoso della legalità, è previsto in aumento anche nel 2025, ad almeno il 25%.

La lotta al gioco illegale giocherà un ruolo importante nella nuova Manovra: nel documento relativo allo stato di previsione del Ministero dell’Interno, infatti, si parla anche di “rafforzamento della collaborazione tra gli Stati contro il crimine transnazionale anche attraverso attività addestrative congiunte, mirando alla diffusione anche all’estero della strategia di aggressione ai beni mafiosi e alla criminalità organizzata nel settore dei giochi e delle scommesse, anche attraverso la predisposizione di mirati piani straordinari di controllo del territorio nelle aree a maggiore densità criminale”.

Infine, nella sezione riguardante il Ministero della cultura, da segnalare lo stanziamento di 44 milioni di euro all’anno, nel triennio 2024-2026, a favore del fondo per il contrasto al gioco patologico. In relazione allo stesso ministero, poi, sono diverse le iniziative e i programmi che prevedono un finanziamento derivante dall’utilizzo delle somme provenienti dagli utili erariali del gioco del Lotto; tra queste, per citarne alcune, figurano iniziative di valorizzazione di beni culturali e del paesaggio, fino ai contributi alle attività cinematografiche e al settore dello spettacolo.

AB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password