Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/08/2018 alle ore 20:36

Attualità e Politica

03/08/2018 | 08:45

Decreto Dignità, Butti (FDI): "Divieto di pubblicità dei giochi discrimina gli operatori legali"

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità Butti FDI pubblicità giochi

ROMA - «Il divieto assoluto della pubblicità sui giochi impedisce agli operatori che hanno acquistato una regolare concessione in Italia di poter fare comunicazione, lasciando però indisturbati tutti gli operatori che la licenza internazionale l'hanno presa in Paesi off-shore. Basta digitare su Google, signor Ministro, le parole chiave “casinò online”, per capire che sono spariti tutti gli annunci dei concessionari italiani e sono comparsi invece gli annunci di concessionari con sedi off-shore». Lo ha detto Alessio Butti (FDI), intervenuto in Aula alla Camera nel corso della votazione degli emendamenti al decreto Dignità. Si tratta di «una pesante discriminazione, perché non c'è un Paese europeo dove vi sia un divieto alla pubblicità sui giochi e sulle scommesse: voi non state combattendo il disturbo da gioco d'azzardo ma state mettendo seriamente in difficoltà il mondo del broadcasting, il mondo dell'editoria, il mondo dell'advertising, il mondo della comunicazione e anche il mondo dello sport, non solo lo sport ricco, quello professionistico ma anche lo sport dilettantistico».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password